mercoledì, 16 gennaio 2019

La Direzione Tributi informa i contribuenti che il 17 Dicembre scade il termine per il pagamento del saldo Imu e Tasi. L'Amministrazione ha riconfermato le aliquote dello scorso anno, pertanto non vi sono variazioni rispetto a quanto pagato nel 2017 (sempre che, nel frattempo, non si sia entrati in possesso di nuovi immobili). Si ricorda che, per la prima casa, Imu e Tasi non sono dovute, salvo che per abitazioni di lusso (cat. A1, A8 e A9). Quanto ai terreni agricoli, non è dovuta la Tasi, mentre per l'Imu sono esenti solo i terreni agricoli condotti da coltivatori diretti o IAP. L’ufficio informa inoltre che sono in distribuzione le fatture relative al canone idrico relative al 2018; il pagamento può essere effttuato in un'unica rata per l'intero importo, oppure in due rate, utilizzando i bollettini allegati. La scadenza ultima per effettuare il pagamento è il 31/01/2019. Si informa infine che è ancora possibile pagare il saldo Tari 2018 (già scaduto), entro il 31/12/2018 senza alcun aggravio di sanzioni ed interessi, utilizzando il bollettino ricevuto con l’avviso. Per ogni informazione o chiarimento ci si può recare allo sportello della Direzione Tributi, in Via San Martino n. 141, negli orari di apertura al pubblico, o contattare la Direzione tramite mail (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.)
e-max.it: your social media marketing partner

SEGUICI SU FACEBOOK

SEGUICI SU TWITTER

RadioSole Incidente sulla Catania-Messina: 3 morti e 2 feriti, agente della polstrada travolto e ucciso durante il servizio https://t.co/K5v5voMRoL
2hreplyretweetfavorite
RadioSole Incidente sulla Catania-Messina, tre morti e quattro feriti https://t.co/wsh1P9KUIV
13hreplyretweetfavorite
RadioSole RadioSole Group Vittoriesi su Facebook Vittoria Cristiana Cattolica https://t.co/67mw9aWpAH
14hreplyretweetfavorite

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo