sabato, 24 agosto 2019

Compagnia dei Carabinieri di Vittoria in campo nei territori di competenza, ovvero Vittoria, Acate e Comiso, dove sono stati eseguiti 3 arresti. Decine le perquisizioni locali e personali effettuate,  79 le persone identificate, e decine i posti di controllo effettuati lungo le principali vie di comunicazione.   I Carabinieri della Stazione di Comiso hanno tratto in arresto nella flagranza del reato di evasione Manka Abdoulie, 29enne di nazionalità gambiana, pregiudicato, in atto sottoposto agli arresti domiciliari nella sua abitazione di Comiso, poiché è stato sorpreso dai militari operanti in giro per le vie cittadine, senza alcuna autorizzazione. L’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Ragusa su disposizione dell’Autorità Giudiziaria. i I Carabinieri della Stazione di Acate hanno arrestato per il reato di furto aggravato di energia elettrica un bracciante agricolo 51enne, titolare di un’azienda agricola di Acate. In particolare, i militari dell’ Arma, a seguito di mirati controlli esperiti congiuntamente a personale specializzato dell’ ENEL, hanno accertato che all’interno dell’azienda agricola dell’arrestato era stato costruito un allaccio abusivo, mediante la manomissione del contatore dell’energia elettrica, al fine di eluderne il reale consumo. Il danno erariale complessivo stimato ammonterebbe a 12.000,00 circa. L’arrestato, espletate le formalità di rito, è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la propria abitazione su disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Ragusa.  I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Vittoria hanno arrestato Djebes Ramzi 36 anni, un pusher algerino pregiudicato con l’accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti. I Carabinieri, impegnati in un servizio antidroga nei pressi di Piazza Daniele Manin, a Vittoria, hanno notato i movimenti sospetti dello spacciatore  che, dopo aver avvicinato alcuni clienti,  è stato bloccato dai militari che hanno recuperato 7 grammi di sostanza stupefacente del tipo hashish, suddivisa in dosi. A seguito della successiva perquisizione personale sono stati rinvenuti 25,00 euro in contanti, ritenuti provento dello spaccio. L’arrestato è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Ragusa su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.
e-max.it: your social media marketing partner

SEGUICI SU FACEBOOK

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo