lunedì, 17 giugno 2019

Il Comune di Comiso, su proposta del Garante dei Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza del comune di Comiso, Calogero Termini ed il suo staff, ha aperto ieri sera le porte del Museo di Storia Naturale nell'ambito del progetto Esperendo- una mezza notte al museo. Trenta ragazzi hanno potuto vivere un’esperienza molto forte e pregnante che ha avuto lo scopo di far loro conoscere, amare e salvaguardare l’ambiente naturale a cui hanno fatto riferimento in uno dei punti della Carta scritta da loro stessi. "Durante l’incontro – ha detto Maria Rita Schembari – i nostri ragazzi hanno assistito ad un documentario sulle conchiglie riprese nel loro habitat naturale e, subito dopo, hanno iniziato il loro viaggio all’interno del Museo che è il fiore all’occhiello della nostra città e settimo in Italia per importanza dei reperti in esso contenuti, grazie al lavoro svolto negli anni da Gianni Insacco, curatore scientifico del Museo. La cultura, la conoscenza e il rispetto per l’ambiente, sono dei valori che vanno 'piantati' nei giovani, perché possano divenire degli adulti consapevoli e partecipi, oltre che responsabili del loro ambiente e della loro città, qualunque essa potrà essere nel loro percorso di vita. Ringrazio sentitamente – conclude il sindaco – tutti coloro che sono stati artefici di questi appuntamenti. Dalla presentazione della carta dei diritti all’evento del 23 maggio". L'evento ha ricevuto il patrocinio di Radio Sole.
e-max.it: your social media marketing partner

SEGUICI SU FACEBOOK

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo