sabato, 24 agosto 2019

La Corte dei Conti per la sezione Sicilia ha condannato l'ex delegato del Coni di Ragusa, Rosario Cintolo, e il direttore della Scuola Regionale dello Sport, Silvio Piazza, al pagamento in favore della Regione siciliana di 592 mila e 404 euro, di sei mila e 900 in favore del Coni nazionale e di 10 mila euro in favore dell'ex provincia di Ragusa per la condotta dannosa a loro attribuita. Sono stati ritenuti responsabili, infatti, di aver creato conti correnti paralleli a quello ufficiale del Coni per introitare contributi senza alcuna rendicontazione. Solo Cintolo, invece, dovrà rifondere l'ex provincia di Ragusa di 171mila euro e 47 mila euro il comune di Ragusa per la gestione rispettivamente del palazzetto dello sport di Modica e della piscina di Ragusa. La condanna impartita determina la conversione in pignoramento del sequestro dei beni disposto con decreto del presidente della Corte dei Conti del 18 luglio 2017.
e-max.it: your social media marketing partner

SEGUICI SU FACEBOOK

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo