giovedì, 14 novembre 2019

E' stata presentata stamani, nella Sala delle Capriate di Vittoria, la relazione antimafia sul mercato ortofrutticolo. Presente all'incontro, il presidente della Commissione parlamentare di vigilanza antimafia Claudio Fava ed il deputato regionale Giorgio Assenza, che è uno dei nove relatori. "La soglia di attenzione sul mercato ortofrutticolo di Vittoria deve restare alta. Abbiamo censito una somma imbarazzante di inefficienze ed inerzie che non riguarda solo le vecchie amministrazioni, ma che chiama in causa l'intera comunità". Lo ha detto il presidente della commissione regionale antimafia Claudio Fava che ha presentato, nella stessa Vittoria, la relazione sulla struttura mercatale di contrada Fanello. "E' stata un'occasione perduta per Vittoria - ha aggiunto Fava - Due milioni di tabelloni spesi per l'evidenza dei prezzi, ma mai messi in funzione; mai la nomina di un direttore del mercato; tre commissioni che non decidono come assegnare la titolarità di sei box e si dimettono senza concludere i lavori. Consegniamo questa relazione alla città- ha detto- perché serve un po' a richiamare la responsabilità di tutti, non solo dei sindaci". “Dalle dodici audizioni svolte- aveva dichiarato Fava nei giorni scorsi, dopo aver approvato la relazione conclusiva sulle infiltrazioni mafiose nel Mercato ortofrutticolo di Vittoria- emerge la persistenza di meccanismi distorsivi che hanno dominato la gestione del Mercato ortofrutticolo agevolando gravi infiltrazioni mafiose. Ciò è stato possibile - commenta il presidente Fava - anche per le reiterate inerzie e inefficienze dell’apparato amministrativo comunale, con il risultato d'aver trasformato per lunghi anni il mercato di Vittoria e tutte le attività economiche che esso muove in una sorta di bottino di guerra mafioso”. Per Fava “i passi avanti fatti con l'attuale gestione commissariale hanno sicuramente migliorato la situazione, tentando di rimuovere pratiche omissive e collusive sedimentate nel rapporto tra le precedenti amministrazioni e la gestione del Mercato. Molto resta comunque ancora da fare".

SEGUICI SU FACEBOOK

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo