lunedì, 06 aprile 2020

Radio Sole News

This is a bridge
This bridge is very long
On the road again
This slideshow uses a JQuery script adapted from Pixedelic

L’industriale di Chiaramonte Gulfi, Giovanni Leonardo Damigella, amministratore unico della Mondial Granit spa, impresa di produzione e commercializzazione di marmi, pietre e graniti, ha donato al reparto ragusano un importante strumento che potrà rivelarsi di vitale importanza nel periodo dell’emergenza Covid 19. 

Le due attrezzature saranno montante già stamattina nei locali della struttura complessa di Medicina e chirurgia d’accettazione e d’urgenza (Pronto Soccorso).

“Ho appreso di questa necessità per il reparto ragusano – spiega Giovanni Leonardo Damigella – che potrebbe diventare essenziale e prioritaria per la sanità ragusana, nel caso in cui si dovesse aggravare la situazione di emergenza e dovesse insorgere un maggior numero di casi da affrontare. Per il reparto, diventa importante poter avere dei macchinari che consentano di lavare, sterilizzare e sanificare tutto, con tempi molto rapidi. Volentieri ho deciso di donare questa attrezzatura. È il contributo che un’azienda come la nostra, profondamente inserita nel territorio e che cerca di dare un contributo importante all’economia locale, può dare in questo momento di emergenza, cercando di garantire il diritto alla salute di tutti”.

La lavatrice, marca Haier, ha una capacità di 9 chili (il doppio rispetto all’elettrodomestico casalingo) ed ha una funzione vapore igienizzante. L’asciugatrice, anch’essa di otto chili, ha una funzione dedicata anche per la lana. Entrambe sono state fornite dalla ditta Triumph di Corallo a Ragusa.

Giovanni Leonardo Damigella non è nuovo a gesti a gesti di solidarietà. Già in passato si è distinto per donazioni a favore delle categorie più deboli, svantaggiati o a favore di realtà di volontariato che operano nel sociale.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo