sabato, 04 luglio 2020

Radio Sole News

This is a bridge
This bridge is very long
On the road again
This slideshow uses a JQuery script adapted from Pixedelic

 

 

30 giugno 2020

 

L’omicidio dell’ex collaboratore di Giustizia Orazio Sciortino - dichiarano il senatore Pino Pisani e la parlamentare Marialucia Lorefice-, che dalle prime notizie sembrerebbe una vera e propria esecuzione in stile mafioso, getta l’ennesima ombra inquietante sul territorio di Vittoria e della provincia iblea. Atto che condanniamo fortemente. Sciortino -proseguono Pisani e Lorefice- ha contribuito a fare luce sull’eccidio di San Basilio di Vittoria avvenuto il 2 gennaio 1999 che fece cinque vittime, tra cui giovani totalmente estranei alla guerra tra clan di Vittoria e Gela, che si trovavano nel bar dove un commando armato fece fuoco per uccidere tre appartenenti ad una cosca rivale. Grazie alle sue rivelazioni si riuscì a risalire ai mandanti dell’omicidio e ricostruire il quadro degli eventi”.

Così Pisani e Lorefice: “Se la pista mafiosa dovesse essere confermata, potremmo essere di fronte ad una ripresa degli scontri tra bande di delinquenti mafiosi, situazione inaccettabile per lo Stato e per i cittadini che si rivolgono alla Giustizia. Non è tollerabile in una società democratica assistere a tali episodi, che vanno condannati con forza e ai quali bisogna rispondere repentinamente.”

I due eletti del M5S a Roma confidano nell’opera delle forze dell’ordine per fare chiarezza sui fatti ed individuare i colpevoli.

“Tutte le Istituzioni concludono Pisani e Lorefice- devono intensificare gli sforzi per contrastare e debellare il cancro della malavita a Vittoria e in tutta la Sicilia Orientale”

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo