giovedì, 22 ottobre 2020

Radio Sole News

This is a bridge
This bridge is very long
On the road again
This slideshow uses a JQuery script adapted from Pixedelic

15 ottobre 2020

 

Alla luce delle disposizioni contenute nel nuovo DPCM del 13 ottobre, che decreta una serie di misure per contenere e contrastare la diffusione del coronavirus, e dei gravi fatti di cronaca della settimana scorsa (la rissa e la sparatoria al GB Oil) il Sindaco Lucio Greco ha emesso una ordinanza sindacale (n.763 del 13 ottobre 2020) destinata alle attività commerciali e ai servizi di ristorazione che operano nel territorio comunale. Ecco cosa si stabilisce: 

- orari di chiusura delle attività di ristorazione: bar, pub, gelaterie, pasticcerie, ristoranti, fast food ed altri esercizi che somministrano bevande ed erogano generi alimentari possono svolgere la propria attività e fare consumare al tavolo fino alle ore 24, fino alle ore 21 in assenza di consumazione al tavolo. Resta sempre garantita la ristorazione con consegna a domicilio nel rispetto delle norme igienico – sanitarie sia per l'attività di confezionamento che di trasporto, nonché la ristorazione con asporto, con divieto di consumazione sul posto o nelle adiacenze dopo le ore 21. 

- orari di apertura delle attività di ristorazione, bar, pub, gelaterie, pasticcerie, ristoranti, fast food ed altri esercizi che somministrano bevande ed erogano generi alimentari possono iniziare a svolgere la propria attività a partire dalle ore 4.00 del mattino.

- esercizi di somministrazione di alimenti e bevande siti in ospedali e cliniche: possono restare aperti senza alcuna limitazione oraria di apertura e chiusura, con l'obbligo di assicurare in ogni caso il rispetto della distanza interpersonale di almeno un metro. 

- bevande alcoliche e non alcoliche in bottiglie di vetro o lattine: è vietata la somministrazione di bevande in bottiglie e/o bicchiere di vetro ed in lattine (da asporto). Il divieto si estende anche ai distributori automatici di bevande in locali privati accessibili al pubblico o comunque presenti nel territorio comunale. L'esercente che somministra bevande in contenitori di plastica, carta o altro materiale diverso da quelli vietati, ha l'obbligo di procedere all'apertura di tali bevande alla consegna trattenendo i contenitori.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo