sabato, 25 giugno 2022

Radio Sole News

This is a bridge
This bridge is very long
On the road again
This slideshow uses a JQuery script adapted from Pixedelic

04 dicembre 2020

L'Amministrazione comunale di Gela e Capitaneria di Porto insieme per mettere in sicurezza l'area del porto rifugio nei pressi del moto pontone Trinacria. Ieri mattina il sindaco, Lucio Greco, si è recato sul posto insieme al vice sindaco, Terenziano Di Stefano, al consigliere comunale Vincenzo Casciana, ai rappresentanti di Ghelas e della società Scam. Per la Capitaneria di Porto era presente il comandante Giuseppe Donato.

L'area del porto rifugio che va dalla banchina di Levante fino alla banchina Nord è stata di recente chiusa al transito sia pedonale che veicolare proprio perché è pericolosa, a causa del deterioramento del manto stradale. Occorre quindi intervenire urgentemente con una massiccia opera di bonifica e di messa in sicurezza, per salvaguardare l'incolumità non solo delle persone ma anche dell'ambiente. Il moto pontone Trinacria, infatti, va rimosso e demolito perché, oltre ad essere ricettacolo di animali e sporcizia, la tenuta stagna è compromessa e, in caso di affondamento, creerebbe danni all'ecosistema marino e alle strutture portuali. 

“Bonificheremo e ridaremo vita a questa vasta area – ha annunciato il sindaco Greco – che, in attesa dell'approvazione del progetto definitivo del porto, il prossimo anno, potrà rinascere anche grazie ad una serie di eventi. I lavori partiranno a breve, si concluderanno entro il mese di dicembre e costeranno circa 15mila euro. Nel frattempo, invieremo un'istanza al demanio per chiedere la concessione di quest'area. Abbiamo già pronto il progetto di riqualificazione e vogliamo metterla a disposizione della comunità”. 

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo