lunedì, 03 agosto 2020

Radio Sole News

Panchine vandalizzate a Comiso, dichiarazioni del Sindaco
Migranti in fuga e situazione a Pozzallo e Cifali. Video-denuncia dell'assessore regionale Razza
Nuovo primario di Ortopedia per l'ospedale di Vittoria: è Oscar Cammarata
Giorgio Assenza: La seconda panchina gialla contro l'uso patologico di Internet sarà installata in agosto a Punta Secca
Incidente stradale sulla Ragusa-Marina, ferito un ciclista
 
Migranti, il Governo nazionale vuole creare una tendopoli in Sicilia. L'ira di Musumeci

Sono stati rimessi in libertà su decisione del Tribunale di Catania, e in accoglimento dell’appello proposto dai difensori, i fratelli vittoriesi Antonino, Alessandro e Marco Pepi, agli arresti domiciliari nel catanese. I difensori si erano opposti all’ordinanza emessa dal gup di Ragusa che aveva rigettato l’istanza di revoca della misura cautelare.

I fratelli Pepi, assieme al padre Gaetano (che resta ai domiciliari in quanto reo confesso), sono imputati dell’omicidio volontario di Giuseppe Dezio, avvenuto nelle campagne di Vittoria il 2 febbraio 2016. Il processo, ancora alle battute iniziali, si celebra dinanzi in corte d’Assise a Siracusa.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo