giovedì, 29 luglio 2021

Radio Sole News

Comiso: Polizia arresta un albanese che aggredisce agenti e denuncia un comisano per guida in stato di ebbrezza
Scoglitti: accusa un malore mentre è in acqua, muore romeno di 68 anni
Da giovedì ripartiranno i drive-in gratuiti in quasi tutti i comuni della provincia di Ragusa
 
Il caso del neonato Vittorio Fortunato a Ragusa, revocata l'adozione del bimbo
 
Vittoria: cittadini si autotassano per riparare le buche nella Strada Comunale Marangio
Aumento contagi a S. Croce e crescono i ricoveri in tutta la provincia di Ragusa

E’ durata forse più l’attesa della sua nomina che la nomina stessa. Si è dimesso ieri pomeriggio il presidente della Soaco, la società di gestione dell’aeroporto di Comiso, Salvatore Bocchetti, nominato a dicembre su indicazione del sindaco di Comiso Filippo Spataro. Bocchetti, imprenditore comisano che vive a Bologna, ha motivato la sua scelta con nuovi impegni professionali che non gli consentono di seguire da vicino e personalmente le vicende della società e dello scalo.

Il nome più gettonato per la sua successione è ora quello dell’attuale presidente del Distretto turistico degli Iblei, Giovanni Occhipinti, che però nei giorni scorsi ha detto di non essere interessato. “Dopo un'attenta riflessione – ha spiegato ieri Bocchetti– ho deciso di rassegnare le dimissioni perché per il periodo storico attuale dell’aeroporto occorre una presenza giornaliera che io non riesco a garantire”.

Il sindaco di Comiso, amico fraterno di Bocchetti, pare comunque sapesse già da tempo della probabilità di queste dimissioni e avrebbe cercato fino alla fine di scongiurarle. Adesso, proprio mentre la summer è al via, si attende la nomina del nuovo presidente, mentre rimane al lavoro l'ad Giorgio Cappello al quale sono andati i ringraziamenti di Bocchetti per il grande lavoro fatto in questi 5 mesi. 

Il parlamentare regionale del PD, Pippo Digiacomo, analizza così la situazione: "Bocchetti si è reso conto che le esigenze di gestione dell’aeroporto non potevano essere soddisfatte nei ritagli di tempo o da lontano. In una fase ancora di start up l’aeroporto ha bisogno di attenzioni, di presenza e di lavoro che Bocchetti non poteva assicurare. Noi faremo presto per trovare un suo successore alla presidenza. Faremo un giro esplorativo nel partito e nella coalizione, poi il sindaco prenderà le sue decisioni. L’obiettivo di Soaco è arrivare ad un milione di passeggeri e poi trovare il giusto equilibrio con le compagnie low cost. Il futuro dello scalo si gioca attorno a questi nodi".

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo