venerdì, 04 dicembre 2020

Radio Sole News

I Vigili del Fuoco celebrano Santa Barbara anche in provincia di Ragusa
"Il cuore ci fa dire", la replica in onda domenica 6 dicembre
Servizio di Senologia attivo all'Asp 7, nonostante il Covid
Assenza deposita un proposta di legge per la mobilità elettrica nell'Isola: agevolazione all'acquisto, ricariche veloci e su tutto il territorio, bollo gratuito
Il Libero Consorzio Comunale di Ragusa non dimentica Gianni Molé. Diverse le iniziative in programma
 
Vigilanza stradale, i numeri della Polizia Stradale di Ragusa e Vittoria relativi al mese di novembre

Non solo la casa, anche la sua azienda finisce svalutata e all'asta. Davvero troppo da sopportare per la signora Rosetta Piazza del movimento donne in agricoltura che, al nono giorno di sciopero della fame per protestare contro il "sistema aste" in provincia, ieri ha avvertito un malore ed è stata ricoverata al Guzzardi. La donna, che ha perso già 5 kg e mezzo, non ha retto e ha perso i sensi all’interno della serra allestita da gennaio scorso in Piazza Gramsci, dove sono arrivati poco dopo i soccorritori del 118. La casa della signora Piazza era stata venduta all'asta 5 mesi fa per 27.000 euro a fronte dei circa 200.000 euro di valore stimato. Stesso discorso ora per l’azienda agricola, che vale circa 390.000 euro e potrebbe essere venduta a 71.000 euro, a fronte di un debito iniziale di 80.000 euro. Ciò significa che, se la vendita dovesse andare a buon fine, la famiglia Piazza avrebbe perso tutto senza neanche poter saldare il debito. 

"Come si fa a non essere solidali con la signora Rosetta Piazza che sotto la serra di Piazza Gramsci a Vittoria sta attuando lo sciopero della fame da otto giorni e che non è stata nemmeno considerata da nessuna istituzione" scrive Mariano Ferro, leader dei Forconi, che continua: "Come se non bastasse un emerito "signore" ha pensato bene di presentare una busta per comprare, dopo che è stata venduta la sua casa, anche la sua azienda. Complimenti a quel "signore", complimenti ai deputati, complimenti alle istituzioni, complimenti ai Sindaci, complimenti a chi sta pensando che le feste di piazza, i tagli del nastro siano la priorità in una società dell'apparire, dove la sostanza, l'origine dei drammi è diventata un fastidio, dove la povertà indotta è una palla al piede. Stasera alle 18,00 ne parliamo sotto la serra in Piazza gramsci a Vittoria a fianco alla signora Rosetta.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo