giovedì, 24 settembre 2020

Radio Sole News

Area cargo aeroporto di Comiso, pubblicato avviso per la ricerca di operatori economici interessati
Vittoria: Piazza del Popolo, giro di vite della Polizia Locale
Coronavirus in Sicilia, +108 nuovi casi
 
Chef ragusana muore in ospedale, aperta un'inchiesta
Importanti novità per l'ospedale di Gela, sopralluogo del Sindaco e dell'Assessore alla Salute
Situazione Coronavirus a Gela, il punto del sindaco Greco

E’ tornata nella serra di Piazza Gramsci, dove dorme pure, Rosetta Piazza del movimento donne in agricoltura che, al nono giorno di sciopero della fame per protestare contro il "sistema aste" in provincia, ieri ha avvertito un malore dopo aver saputo che era stata presentata un’offerta per la sua azienda all’asta. Offerta della quale però, fa sapere Maurizio Ciaculli, incredibilmente oggi non c’è più traccia La donna, che ha perso già 5 kg e mezzo, ha perso i sensi e sul posto poco dopo sono arrivati i soccorritori del 118 che l’hanno portata al Guzzardi dove i medici hanno proposto il ricovero. Lei però ha firmato per le dimissioni e ha ripreso lo sciopero della fame.

L’altra donna che lo aveva cominciato con lei, Paola Donzelli, lo ha dovuto sospendere nei giorni scorsi a causa di problemi di salute. La casa della signora Piazza era stata venduta all'asta 5 mesi fa per 27.000 euro a fronte dei circa 200.000 euro di valore stimato. Stesso discorso ora per l’azienda agricola, che vale circa 390.000 euro e potrebbe essere venduta a 71.000 euro, a fronte di un debito iniziale di 80.000 euro. Ciò significa che, se la vendita dovesse andare a buon fine, la famiglia Piazza avrebbe perso tutto senza neanche poter saldare il debito. 

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo