giovedì, 24 settembre 2020

Radio Sole News

Area cargo aeroporto di Comiso, pubblicato avviso per la ricerca di operatori economici interessati
Vittoria: Piazza del Popolo, giro di vite della Polizia Locale
Coronavirus in Sicilia, +108 nuovi casi
 
Chef ragusana muore in ospedale, aperta un'inchiesta
Importanti novità per l'ospedale di Gela, sopralluogo del Sindaco e dell'Assessore alla Salute
Situazione Coronavirus a Gela, il punto del sindaco Greco

Al 15mo giorno di sciopero della fame finisce di nuovo al pronto soccorso dell'ospedale Guzzardi di Vittoria Rosetta Piazza, la rappresentante del movimento Donne in agricoltura di Vittoria, che da oltre due settimane, protesta contro il mancato sostegno alle imprese agricole, colpite da una crisi senza precedenti che ha dato vita alla macelleria sociale delle aste giudiziarie. Per due settimane si è nutrita di succhi di frutta e te; già qualche giorno aveva accusato un malore, nel momento in cui le era stato comunicato che l’asta per la vendita del terreno sul quale sorge la sua azienda non era andata deserta, notizia poi smentita.

In quell'occasione i sanitari del 118 l’avevano trasferita all’ospedale, dove i medici l’avevano tenuta sotto osservazione per diverse ore. Lei, però, aveva rifiutato il ricovero ed era tornata nella serra allestita dal Movimento Riscatto di Maurizio Ciaculli, che da gennaio è diventata il simbolo della protesta del comparto agricolo e all’interno della quale, per due settimane, ha dormito e ha trascorso le sue giornate. 

Questa mattina a Vittoria, proprio nei momenti in cui la signora Piazza avvertiva il malore, è arrivata la Prefetta Librizzi, alla quale la signora Piazza ieri aveva lanciato un accorato appello, da donna a donna. Sua Eccellenza si è quindi trasferita da Piazza Gramsci all'ospedale, accompagnata da Maurizio Ciaculli.

Sicuramente, dunque, nelle prossime ore, Rosetta Piazza sarà sostituita da qualche altro esponente di Riscatto o di Donne in Agricoltura perchè l'obiettivo è quello di continuare la protesta almeno fino al 10 giugno, giorno in cui dovrebbe tenersi, in Piazza Gramsci, il consiglio comunale aperto, alla presenza di tutta la deputazione iblea. 

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo