giovedì, 29 luglio 2021

Radio Sole News

Comiso: Polizia arresta un albanese che aggredisce agenti e denuncia un comisano per guida in stato di ebbrezza
Scoglitti: accusa un malore mentre è in acqua, muore romeno di 68 anni
Da giovedì ripartiranno i drive-in gratuiti in quasi tutti i comuni della provincia di Ragusa
 
Il caso del neonato Vittorio Fortunato a Ragusa, revocata l'adozione del bimbo
 
Vittoria: cittadini si autotassano per riparare le buche nella Strada Comunale Marangio
Aumento contagi a S. Croce e crescono i ricoveri in tutta la provincia di Ragusa

“E’ una sfida che dobbiamo vincere, le piccole e medie imprese devono sapere cogliere tutti i segnali del cambiamento e adattarvisi traendone il massimo”. E’ il messaggio lanciato dal presidente nazionale della Cna, Daniele Vaccarino, a Ragusa nell’ambito della XV assemblea elettiva territoriale sul tema “Connessi al cambiamento” promossa dalla Cna Ragusa nel corso della quale è stato rieletto il presidente uscente Giuseppe Santocono, imprenditore di Vittoria. “I lievi segnali della ripresa, in realtà – ha detto – sono sentiti in maniera più forte in alcune parti d’Italia, meno in altre zone e non sentiti affatto in settori come quello delle costruzioni e dei trasporti. Questo però ci fa ulteriormente comprendere che dobbiamo ragionare in maniera completamente diversa dal passato e che il modello precrisi non potrà più essere recuperato in parecchi comparti. E mentre cambiano i sistemi industriali, abbiamo la necessità di spingere il più possibile la cosiddetta economia circolare sostenibile.

Il presidente Vaccarino, poi, si è soffermato sulla necessità di potere contare su un’Europa più unita. “I centri decisionali – ha sottolineato – sono distanti, dai cittadini ma anche dalle imprese con la promulgazione di leggi assolutamente inadeguate e penalizzanti. E però sappiamo che c’è bisogno di Europa per contare nel mondo e che il confronto tra economie è tra i grandi continenti. L’Italia, in questo contesto, deve poter contare di più per scongiurare il rischio della creazione di un asse franco-tedesco ma anche puntando sulle leggi per la tracciabilità e su quelle per il made in Italy”. Infine, un doveroso ricordo è stato riservato alla scomparsa,  il 16 giugno di 7 anni fa, di Pippo Tumino, indimenticato segretario provinciale della Cna di Ragusa.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo