mercoledì, 25 novembre 2020

Radio Sole News

Vittoria: giornata contro la violenza sulle donne, il Teatro si tinge di arancione
Un anno di "codice rosso", report della Polizia di Stato ed iniziative della Questura di Ragusa
Covid, si cerca il plasma dei pazienti guariti
 
L'emergenza Covid cambia ancora una volta appuramenti e riti religiosi
Tolomeo lascia il ruolo di coordinatore di "Vittoria Solidale". "Sarò impegnato in altri progetti di solidarietà"
Irene Sallemi, terzo ufficiale di macchina ed orgoglio scoglittiese

- "Il tempo delle parole è finito, ora servono i fatti". Il ministro dell'Interno Marco Minniti conferma che l'Italia non tornerà indietro: se alle aperture arrivate da Bruxelles e Berlino, dove i leader Ue si sono incontrati in vista del G20, non seguiranno atti concreti, il nostro paese darà seguito a quanto annunciato, negando l' approdo ai porti alle navi cariche di migranti che battono bandiera non italiana, vale a dire quasi tutte quelle delle Organizzazioni non governative che operano davanti alla Libia, ad eccezione di quella di Save The Children e di una delle 4 di Medici senza frontiere. Al Viminale stanno studiando come far scattare l'eventuale blocco. L'idea, se non dovesse cambiare lo scenario, è quella di bloccare almeno una nave, lasciandola avvicinare alle coste e fornendo tutta l'assistenza necessaria ai migranti a bordo, ma non consentendogli di attraccare.

- E' ricoverata in gravi condizioni all'ospedale Umberto I di Siracusa una bimba di un anno e mezzo soccorsa ieri pomeriggio mentre stava per annegare nelle acque di Marina di Priolo. Forse un'onda ha travolto la piccola che giocava sul bagnasciuga. Subito soccorsa dai genitori e poi da personale dall'ambulanza del 118, è stata trasferita in ospedale. 

- I carabinieri hanno arrestato un egiziano e un marocchino, entrambi di 18 anni, e un ragazzo partinicese di 17 anni per un tentato furto nella sede centrale delle Poste e Telecomunicazioni di corso dei Mille a Partinico. I tre, intorno alle 4, sono riusciti a forzare una porta in metallo alle spalle dell'ingresso principale e sono entrati negli uffici. Scattato l'allarme, i carabinieri sono arrivati e li hanno bloccati dentro i locali. 

- Una ragazza di 17 anni di origini marocchine è stata soccorsa dai sanitari del 118 e dalla polizia a Palermo in piazza Pietro Micca: stava male e ha detto ai medici di avere fatto uso di marijuana o hashish. E' stata trasferita nel pronto soccorso dell'ospedale Ingrassia scortata dalla polizia. Qui al medico di guardia ha riferito di essere stata stordita con la droga e di essere stata violentata. Il suo racconto è al vaglio della polizia.

- Ha incontrato la sua ex convivente sulla spiaggia e l'ha aggredita causandole ferite giudicate guaribili in sette giorni. E' accaduto ad Avola, protagonista un uomo di 43 anni, che è stato arrestato dalla Polizia per maltrattamenti in famiglia, danneggiamento e lesioni personali. L'uomo è stato posto ai domiciliari.

-  “Da questo momento e fino alle elezioni regionali del 5 Novembre prossimo I Forconi non parteciperanno a nessun tavolo tecnico, con Sindaci o senza Sindaci, con o senza Deputati nazionali o Regionali, per la stesura di proposte di legge che di certo, in questo momento preelettorale, non vedranno mai la luce, di iniziative finalizzate a soluzioni dette e ridette più volte”. Lo rende noto il leader Mariano Ferro che continua: “Uniti si può, ma in tempi diversi da quello elettorale, non ora. Non possiamo permetterci di continuare a farci prendere in giro. Ognuno si assuma le responsabilità per quello che ha fatto, e soprattutto per quello che non ha fatto, nei cinque anni quasi trascorsi. Ognuno si faccia la sua campagna elettorale come ritiene opportuno. Noi vogliamo continuare dalla parte di chi è vittima di questo sistema che, innegabilmente, qualcuno ha assecondato”.

- La polizia di Catania ha concluso un'indagine lampo che ha condotto le pattuglie a effettuare mirati controlli all'interno di uno stabile di via Ustica, nel quartiere di San Giovanni Galermo, dove è stato rinvenuto e sequestrato un arsenale. Nel vano ascensore del palazzo erano nascosti un fucile mitragliatore, un fucile a pompa, una pistola revolver, una pistola semiautomatica, una pistola mitragliatrice, 5 caricatori privi di munizionamento e 332 cartucce di vario calibro e marca. Tutte le armi sono state sequestrate a carico di ignoti e poste a disposizione dell'Autorità Giudiziaria per gli accertamenti investigativi del caso. 

- Più spese e meno entrate. È quanto esaminato dalla sezione di controllo della Corte dei Conti per il rendiconto generale per il 2016 della Regione siciliana. Rispetto al 2015 le entrate sono diminuite del 3,24% passando da 21.947 a 21.235 milioni, mentre la spesa è aumentata, da 19.432 a 21.051 milioni, quella corrente pari al 74,62% di quella complessiva. In leggero aumento anche la partita dei residui attivi: da 4.162 a 4.195 milioni di euro; in calo i residui passivi, da 3.139 a 2.988 milioni.   

- L’anticiclone nord-africano verrà scalzato da fresche correnti nord-occidentali provenienti dal nord Europa che daranno luogo ad un repentino abbassamento delle temperature durante il weekend a partire dalle province tirreniche e dal Trapanese. Domenica sera potremo definire conclusa la fase sahariana sull’intero territorio regionale. Le temperature scenderanno rapidamente addirittura sotto le medie climatiche del periodo. Davvero notevole il calo termico sul nord Sicilia che passerà dagli oltre 40 °C ai 24 °C previsti per domani sera. Sul Messinese il calo termico sarà quantificabile in oltre 10 °C. 

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo