domenica, 29 novembre 2020

Radio Sole News

Avviso dal Comune di Vittoria: problemi nella raccolta dell'umido per la giornata di domani
Sicilia zona gialla e Vittoria zona rossa, riflessioni di Piero Gurrieri
"Il cuore ci fa dire", Federica Molè ricorda il padre Gianni su Radio Sole
 
Comiso:avviso per assegnazione fondi ex Insicem a categorie colpite da crisi economica Covid
"Gente positiva in giro a fare shopping", la denuncia del Sindaco di Comiso
Il Questore dispone il respingimento di 25 tunisini sbarcati dalla nave quarantena “Azzurra”

Alla luce dei gravi danni provocati dal maltempo alle aziende agricole, Confagricoltura ha subito scritto al prefetto di Ragusa, Mariacarmela Librizzi. Oltre a Randello, l’altro fronte caldo è stata la foce del fiume Dirillo e Confagricoltura denuncia lo stato di abbandono dell’area, su cui non è stata effettuata un’adeguata azione di manutenzione, impedendo il deflusso delle acque piovane o, peggio ancora, la rottura degli argini. “A ridosso del ponte della ferrovia della linea Gela – Vittoria – denuncia la confederazione  - l’argine sinistro del fiume ha ceduto, inondando e danneggiando i fondi agricoli a valle. In particolare risultano allagati alcuni vigneti e alcune serre vicine. Adesso l’argine è aperto e si chiede che presto venga riparato per evitare ulteriori danni in caso di pioggia nel suo bacino di alimentazione”. Il presidente provinciale di Confagricoltura, Antonino Pirrè, ricorda che “non è la prima volta che il Dirillo esonda. Già quattro anni fa, i danni arrecati dalla rottura degli argini in parecchi punti furono molto gravi anche per la qualità intensiva dell’agricoltura praticata nella zona. Molte sono le aziende che hanno investito nella viticoltura e nella serricoltura capitali consistenti. A fronte di ciò il fiume Dirillo, nel suo tratto tra la S.S. 115 e la foce, scorre con lieve pendenza in un alveo naturale poco profondo e, per il resto, costituito dagli argini artificiali. Che ci si muova, dunque, per un rapido controllo e per gli interventi indispensabili rispetto ad un territorio provinciale in cui non manca il dissesto idrogeologico”. Confagricoltura, che sta ricevendo le varie segnalazioni da parte dei propri iscritti, valuterà la possibilità di attivare un confronto con gli uffici regionali preposti.

E intanto anche il Presidente Consiglio Comunale di Vittoria Andrea Nicosia esprime la propria solidarietà e quella di tutto il Consiglio Comunale alle vittime e dice: “Alla già difficilissima situazione che riguarda la nostra agricoltura – dichiara - si uniscono, due nuovi elementi ovvero l'evento atmosferico e la virosi del pomodoro. Le Istituzioni regionali intervengano. La deputazione iblea si assuma la responsabilità di affrontare una situazione delicata. Il Sindaco Moscato ha già convocato un tavolo che si terrà lunedì con tutti gli attori competenti. Il Consiglio Comunale – conclude - sarà al fianco dei produttori e condurrà ogni battaglia utile per il settore che rappresenta il cuore della economia vittoriese". 

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo