giovedì, 24 settembre 2020

Radio Sole News

Area cargo aeroporto di Comiso, pubblicato avviso per la ricerca di operatori economici interessati
Vittoria: Piazza del Popolo, giro di vite della Polizia Locale
Coronavirus in Sicilia, +108 nuovi casi
 
Chef ragusana muore in ospedale, aperta un'inchiesta
Importanti novità per l'ospedale di Gela, sopralluogo del Sindaco e dell'Assessore alla Salute
Situazione Coronavirus a Gela, il punto del sindaco Greco

I Carabinieri della Compagnia di Vittoria hanno individuato in 24 ore l’autore della sparatoria avvenuta nella centralissima via Senia lo scorso martedì pomeriggio ai danni di un centro ricreativo, in quel momento frequentato da diverse persone, e che sarebbe potuta finire in tragedia.

L’immediata attività d’indagine condotta dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile e diretta dal Sostituto Procuratore della Repubblica presso il Tribunale di Ragusa, Dott. Marco Rota, ha permesso di deferire in stato di libertà un giovane incensurato 27enne del luogo, G.B., con disturbi depressivi, che aveva esploso alcuni colpi con una pistola calibro 9x21, regolarmente detenuta in quanto lo stesso titolare di porto di fucile per uso sportivo, e che si era subito dopo dileguato con una Renault Megane di colore grigio facendo perdere le proprie tracce.

Grazie alla capillare analisi di numerosi filmati dei sistemi di videosorveglianza, pubblica e privata, ed alle testimonianze rese da alcune persone presenti al momento della sparatoria, nonché alle informazioni acquisite durante l’attività di sopralluogo, con la quale erano state recuperate e sequestrate 2 ogive appartenute ai proiettili dell’arma utilizzata, gli inquirenti hanno dapprima individuato l’autovettura e il relativo utilizzatore. A seguito di perquisizione del veicolo, è stato rinvenuto un bossolo cal. 9x21, pertinente alle ogive già sequestrate, e presso l’abitazione dell’uomo altri due bossoli del medesimo calibro e la pistola usata, una semiautomatica marca Feg: tutto è stato posto in sequestro penale e sarà sottoposto ad approfonditi esami tecnico-balistici. La posizione del 27enne è tuttora al vaglio dell’Autorità Giudiziaria, dinanzi alla quale dovrà rispondere di porto abusivo di arma da fuoco, minaccia e danneggiamento aggravato.

 

 

 

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo