giovedì, 22 aprile 2021

Radio Sole News

Vaccini, torna il fine settimana aperto a tutti. Questa volta si parte da giovedì
Apre l'hub di Modica, domani inizia la vaccinazione
Comiso, c'è chi chiede la "zona rossa", ma il sindaco frena
Ritirato dal comune di Comiso l’olio donato dall'ex azienda Foreste Demaniali della Regione Siciliana
Nuova postazione per i test rapidi a Ragusa
Trionfo dell'atleta vittoriese Pirrè-La Terra al giro ciclistico delle Madonie

Smascherata dalla polizia la donna che alcuni giorni fa aveva rubato all’interno di un negozio di elettrodomestici di un centro commerciale di Ragusa sfruttando la presenza della figlia di appena 10 anni. I poliziotti hanno controllato le immagini della videosorveglianza per ore, fino a quando hanno individuato una signora dal fare sospetto con una bambina.La donna, una 40enne ragusana, si è soffermata su un robot del valore di circa 700 euro, ha verificato che non presentasse sistemi di antitaccheggio e ha istruito la bambina al fine di segnalarle la presenza di commessi o altre persone. Poi le ha fatto tenere aperta una grossa busta all’interno della quale ha nascosto l’elettrodomestico. Quindi è andata verso le casse dove, per non destare sospetti, ha pagato un oggetto di poco valore lasciando la pesante busta con la refurtiva nelle mani della piccola.

La donna ha già ammesso le sue responsabilità e ha spiegato di aver agito perché spinta dalla necessità di saldare un debito. E' stata denunciata all’autorità giudiziaria per furto aggravato in quanto genitore che si è avvalso del figlio minore non imputabile.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo