giovedì, 03 dicembre 2020

Radio Sole News

I Vigili del Fuoco celebrano Santa Barbara anche in provincia di Ragusa
"Il cuore ci fa dire", la replica in onda domenica 6 dicembre
Servizio di Senologia attivo all'Asp 7, nonostante il Covid
Assenza deposita un proposta di legge per la mobilità elettrica nell'Isola: agevolazione all'acquisto, ricariche veloci e su tutto il territorio, bollo gratuito
Il Libero Consorzio Comunale di Ragusa non dimentica Gianni Molé. Diverse le iniziative in programma
 
Vigilanza stradale, i numeri della Polizia Stradale di Ragusa e Vittoria relativi al mese di novembre
Ci sono anche un'agenzia di scommesse di Vittoria e due iblei coinvolti, il ragusano Giovanni Di Pasquale e il modicano Federico Di Ciò, nella maxi inchiesta delle Procure di Catania, Bari e Reggio Calabria, coordinate dalla Dna e condotta dalla Guardia di Finanza, dalla Polizia e dai Carabinieri del Nucleo investigativo del Comando provinciale di Catania. L'operazione si è conclusa con 68 persone arrestate, 28 delle quali in Sicilia. Tra le persone finite in carcere anche esponenti dei clan mafiosi Santapaola-Ercolano e Cappello che, secondo l'accusa, avevano messo su una rete per controllare illecitamente il mercato delle scommesse sportive e dei giochi attraverso internet ed il “banco”. Tutti sono accusati a vario titolo di associazione mafiosa, di associazione a delinquere, a carattere transnazionale, finalizzata all’illecito esercizio sul territorio nazionale di giochi e scommesse sportive; di riciclaggio, di auto-riciclaggio, intestazione fittizia di beni, truffa a danno dello Stato, omessa e infedele dichiarazione dei redditi. Tutti i reati sono aggravati dalla finalità di agevolazione dei clan e per avere consentito alle cosche l’infiltrazione e l’espansione nel settore dei giochi e delle scommesse on line, nonché l’auto-riciclaggio. Tra le agenzie sequestrate, quindi, anche un centro scommesse di Vittoria, che è solo una delle quasi cento agenzie di scommesse/internet point sequestrate nell'Isola. Nell'operazione, sequestrati anche beni per settanta milioni di euro sia in Italia che all’estero.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo