domenica, 29 novembre 2020

Radio Sole News

Avviso dal Comune di Vittoria: problemi nella raccolta dell'umido per la giornata di domani
Sicilia zona gialla e Vittoria zona rossa, riflessioni di Piero Gurrieri
"Il cuore ci fa dire", Federica Molè ricorda il padre Gianni su Radio Sole
 
Comiso:avviso per assegnazione fondi ex Insicem a categorie colpite da crisi economica Covid
"Gente positiva in giro a fare shopping", la denuncia del Sindaco di Comiso
Il Questore dispone il respingimento di 25 tunisini sbarcati dalla nave quarantena “Azzurra”
Ritrovata dalla Polizia, Giuseppina Pepi, la giovane mamma di cinque figli scomparsa lo scorso 15 ottobre da Vittoria, Ragusa. La donna è stata rintracciata a Palermo, grazie a una segnalazione di un telespettatore di “Chi l'ha visto?” che ha dichiarato: “l’ho vista seduta su una panchina insieme a due uomini, era tranquilla. Era pulita e ordinata, aveva anche i capelli in ordine. Non ho pensato che fosse in disagio, ma ho subito chiamato per segnalare” ha detto chi ha allertato le forze dell'ordine”. A lanciare l’allarme era stato il marito della donna, Davide, che aveva anche contattato la trasmissione “Chi l'ha visto?” lanciando numerosi appelli alla moglie a dare sue notizie, almeno per fare stare sereni i bambini. In tv, l’uomo si è più volte rivolto anche a “Pomeriggio Cinque”, ha comunque dichiarato di non essere disposto a perdonarla. "L'importante è che stia bene. E’ la madre dei miei figli e voglio che per prima cosa li riveda" ha commentato il marito Davide in collegamento con Chi l'ha visto?. L’uomo, in queste settimane, ha sempre respinto ogni accusa riguardante presunti maltrattamenti. Al momento la donna è sotto la protezione degli agenti della Polizia di Stato che l'hanno ritrovata. Sarà lei ora a spiegare perché si è allontanata. Già ieri, a “Pomeriggio Cinque”, il programma Mediaset condotto da Barbara d'Urso, era emerso che Giusy Pepi sarebbe stata in compagnia di un suo ex fidanzato.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo