giovedì, 29 luglio 2021

Radio Sole News

Comiso: Polizia arresta un albanese che aggredisce agenti e denuncia un comisano per guida in stato di ebbrezza
Scoglitti: accusa un malore mentre è in acqua, muore romeno di 68 anni
Da giovedì ripartiranno i drive-in gratuiti in quasi tutti i comuni della provincia di Ragusa
 
Il caso del neonato Vittorio Fortunato a Ragusa, revocata l'adozione del bimbo
 
Vittoria: cittadini si autotassano per riparare le buche nella Strada Comunale Marangio
Aumento contagi a S. Croce e crescono i ricoveri in tutta la provincia di Ragusa
Evacuata nel pomeriggio di oggi una intera palazzina di Ragusa. Gli inquilini, dopo aver sentito rumori sinistri hanno chiamato i Vigili del fuoco che, dopo gli opportuni controlli, hanno deciso che quella palazzina, dell'Istituto autonomo case popolari (Iacp) di via Solunto potrebbe essere a rischio crollo e quindi andava evacuata. Gli inquilini, secondo alcune indiscrezioni, già da tempo temevano per la stabilità dell'edificio dato che molti di loro avrebbero segnalato la presenza di crepe, anche molto evidenti, nei loro appartamenti. 17 famiglie, complessivamente composte da 33 persone, tra cui 3 diversamente abili, hanno quindi dovuto di corsa lasciare i rispettivi appartamenti, restando per strada. Il sindaco, Peppe Cassì, informato della vicenda, ha dichiarato che si sta facendo tutto il possibile per addivenire ad una rapida soluzione: «Anche se si tratta di immobili di proprietà Iacp o privata-ha spiegato- la Protezione civile comunale, la Polizia Municipale, i Servizi sociali ed i diversi settori tecnici del nostro Ente sono già in prima linea nell’evacuazione della palazzina di via Solunto. Abbiamo voluto occuparci subito della questione, indipendentemente dalla nostra competenza al fine così di far sentire alle 17 famiglie evacuate la vicinanza delle istituzioni chiamate a dare risposte concrete. Confermo che abbiamo già individuato soluzioni per accogliere quella parte dei 33 cittadini coinvolti che non ha la possibilità di potere essere ospitata da parenti o amici. Nessuno trascorrerà quindi la notte in macchina o in strutture di fortuna. Un tecnico, recentemente incaricato dai proprietari dello stabile proprio per la manutenzione straordinaria dell’edificio - ha concluso il primo cittadino - si è immediatamente attivato per gli interventi necessari». FOTO REPERTORIO

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo