giovedì, 28 gennaio 2021

Radio Sole News

Anche Gela celebra la "Giornata della Memoria"
 
Celebrazione del Giorno della Memoria: per “Non Dimenticare”
AVVISO AI CITTADINI DI VITTORIA: possibili disservizi nella raccolta dell'organico
Licata, giovani disabili picchiati e derisi su social network: 3 fermati
Quando le elezioni amministrative a Vittoria? Dipasquale: "ci prepariamo per la lotta, politica e giuridica"
"Furbetti del vaccino", sospesi due dirigenti dell'Asp di Ragusa
Il coordinatore provinciale di Fratelli d’Italia, Salvo Sallemi, interviene per esprimere solidarietà a Giovanni Moscato, ex sindaco di Vittoria. “Apprendiamo- dichiara Sallemi- degli insulti arrivati a Giovanni Moscato a seguito di un suo intervento sulla recente operazione antimafia condotta in città che ha portato a un maxi sequestro. Operazione importante per l’affermazione della legalità. Già l’amministrazione Moscato, circa due anni fa, aveva stroncato una esosa operazione finanziaria portata avanti dagli stessi soggetti e anche le istituzioni territoriali si erano complimentate con il Comune di Vittoria per averci visto lungo. Adesso arrivano calunnie e offese per Giovanni Moscato dopo aver difeso la legalità non con parole ma con fatti concreti. Parole che suonano quasi come un sinistro avvertimento e che di certo non possono lasciare indifferenti in una realtà complessa come la nostra. Tutto ciò appare come un paradosso. Una amministrazione che ha lottato per la legalità, con un sindaco che a più riprese ha subito minacce e che ha stroncato affari criminali viene sciolta e ancora continua a subire offese, insulti e velate intimidazioni. A Giovanni Moscato va la massima solidarietà di Fratelli d’Italia, da sempre schierata a tutela della legge e delle legalità, confidando che tutte le forze sane del territorio possano stringersi, senza se e senza ma, a tutela di chi subisce strani avvertimenti e insulti solo per aver difeso la comunità da ingerenze criminali”. A sostegno di Moscato anche il Movimento Politico Sviluppo Ibleo che scrive: "difendere la comunità da ingerenze malavitose e commentare positivamente i risultati antimafia delle forze dell’ordine che, in questa direzione, hanno messo a segno una importante operazione, effettuando un maxisequestro, ha scatenato una sequela di calunnie e offese piovute addosso all’ex sindaco Giovanni Moscato. Con quest’ultimo ci sentiamo di solidarizzare in maniera sincera e concreta perché non è possibile continuare a fare i conti con situazione del genere in una città che ha già parecchi problemi e che, in determinate circostanze, sembra volere fare emergere il peggio di sé”. “Non si può fare a meno di notare, in questa circostanza – continua Sviluppo Ibleo – come la vicenda assuma toni paradossali visto che da un lato c’è un sindaco che si è visto sciogliere d’imperio la propria amministrazione per presunte infiltrazioni mafiose e dall’altro lo stesso ex sindaco, quando plaude alle forze dell’ordine, riceve minacce e offese da ambienti che si possono definire non propriamente entro i canoni. Come Sviluppo Ibleo, dunque, manifestiamo la nostra vicinanza a Giovanni Moscato e invitiamo le forze dell’ordine a fare chiarezza sul tenore di questi insulti che, ancora una volta, lasciano emergere la faccia della Vittoria che non ci piace”.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo