sabato, 06 marzo 2021

Radio Sole News

Compie un anno la Breast Unit dell'Asp di Ragusa
Pallamano serie a2/m: la KeyJey Ragusa si lecca le ferite e si prepara al rush finale
La Sicilia resta gialla. Proposta "isole minori covid-free" per rilanciare il turismo
Il giovanissimo Carmelo Burrafato, comisano, nella nuova fiction di rai 1 "Màkari"
Vittoria, all’Istituto Caruano: “Lockdown Day. One Year Later”
Sicilia. Dipasquale: Lagalla trovi fondi specifici per dotare personale scolastico di mascherine FFP2
“Mentre in tutta Europa si cercano soluzioni per la mobilità sostenibile e si incoraggia il ‘bike to work’, fenomeno in crescita anche in Italia, a Vittoria si fa controtendenza. Ed è così che la Via Cavour, unica zona chiusa al transito veicolare, viene interdetta all'uso delle bici. Ciò senza aver prima pensato di individuare percorsi alternativi”. Così il gruppo di Fratelli d'Italia che, per mezzo dell'ex consigliere Monia Cannata, rappresenta tutta la propria amarezza per l'iniziativa presa dalla Commissione Prefettizia. "Nella nostra pur brevissima esperienza amministrativa- aggiunge- stavamo cercando di dare alla città una prospettiva diversa ed ecosostenibile: lo abbiamo fatto introducendo coraggiosamente la raccolta differenziata; avevamo promosso le giornate ecologiche con la chiusura al traffico veicolare di alcune vie nelle domeniche di primavera; avevamo lavorato al reperimento di fondi per la creazione di aree verdi e, con i finanziamenti di Agenda Urbana, avevamo progettato l'acquisto di bus urbani elettrici. Riteniamo che l'ecosostenibilità sia la direzione che ogni politica di sviluppo deve incentivare. Oggi, invece, subiamo un provvedimento che va nella direzione opposta. Apprendiamo che il provvedimento era stato sollecitato per far fronte alle scorribande di pochi scalmanati, ma come può garantirsi l'applicazione dell'ordinanza se gli stessi mezzi a disposizione dell'ente non riuscivano già ad assicurare i controlli prima? Proponiamo di consentire l'accesso alle bici almeno nelle fasce orarie serali e mattutine, quando il transito pedonale è quasi inesistente”. La notizia è stata invece accolta positivamente dal “Gruppo di volontari per il recupero e la vivibilità di Piazza del Popolo” che nei mesi scorsi, durante un incontro con la Commissione Prefettizia, aveva sollevato anche la questione relativa al rischio rappresentato dai ciclisti per chi passeggia nelle aree chiuse al traffico veicolare. “Finalmente - ha detto uno dei componenti del gruppo, Gino Cicciarella- ritorna la vivibilità della movida in via Cavour. Agli amici che contestano l’ordinanza voglio ricordare che non vieta lo svolgimento di manifestazioni o eventi come ‘Bicincittà’ o altre iniziative simili, che anzi da noi sono ben accette. Auspichiamo anche l’individuazione di aree riservate ai ciclisti, ma non è possibile pensare che le aree pedonali restino pericolose per chi vuole passeggiare”.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo