martedì, 07 luglio 2020

Radio Sole News

Ocean Viking, Lorefice: “Ministero Salute attento a contenere i rischi per nostra comunità e migranti. No a polemiche sterili, sì alla collaborazione”
Comiso: intervento del Sindaco sulla fuga di migranti dal Centro Don Pietro
Covid-19, contagi di ritorno e migranti. Lettera aperta del direttore generale dell'Asp, Angelo Aliquò
Fuga di migranti da centri accoglienza ed hotspot, si temono contagi
Feriti un poliziotto ed un finanziere
Vittoria: giovane trovato morto in casa da alcuni amici
  06 luglio 2020   Un giovane di 36 anni di Vittoria è stato trovato morto in casa da alcuni amici con cui doveva trascorrere la serata. E' successo in una casa di via Senia a Vittoria, vicino al cinema Golden. Il ragazzo abitav...
Caltagirone: iniziativa dell’Amministrazione per immettere nell’economia locale oltre 10 milioni di euro
Anticipazione di liquidità per sostenere la ripartenza post Covid delle imprese

- Mentre il cadavere dell'ex moglie giaceva in una pozza di sangue nell'appartamento che continuavano a condividere dopo avere fatto delle modifiche, lui era in un bar a bere un caffè e a comprare le sigarette. In quel momento nel locale, c'era anche il figlio, carabiniere, ignaro che la madre si trovasse senza vita in casa e che ad ucciderla fosse stato proprio il padre. E' uno dei dettagli inquietanti del delitto che ha sconvolto il comune di Paceco, in provincia di Trapani. La vittima è Anna Manuguerra, casalinga di 60 anni, assassinata con alcune coltellate al culmine di una lite. L'ex marito, Antonio Madone, 60 anni, carpentiere, è stato arrestato con l'accusa di omicidio poche ore dopo, non lontano dalla propria abitazione. Pare che l'uomo da qualche tempo dicesse in giro di sospettare che l'ex moglie frequentasse un altro uomo.

- Un uomo di Biancavilla è stato ucciso con diversi colpi di pietra alla testa. Il cadavere del quarantaquattrenne Antonio Crispi è stato trovato nelle campagne a sud del paese, in contrada San Giovanni. Era riverso nella sua macchina, una Fiat Stilo station wagon.Crispi era residente ad Adrano, era sposato e aveva figli. La Procura di Catania ha aperto un'inchiesta per omicidio: la pista privilegiata è quella del delitto maturato nell'ambito della sfera personale. Esclusi collegamenti con la criminalità organizzata.

- I pm di Caltanissetta hanno chiesto di rinvio a giudizio del boss mafioso Matteo Messina Denaro, in quanto considerato uno dei mandanti delle stragi siciliane di Capaci e Via D'Amelio. L'udienza preliminare è stata fissata per il prossimo 22 dicembre. La richiesta di rinvio a giudizio è stata notificata alla madre del mafioso a Castelvetrano. Arriva, dunque, al capolinea l'inchiesta sul presunto ruolo del latitante negli omicidi di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino. L'ordinanza di custodia cautelare per Messina Denaro era stata emessa dal gip di Caltanissetta nel gennaio scorso.

- Le motovedette della Guardia Costiera e della Guardia di finanza hanno soccorso 52 migranti, compresi 14 minorenni e sette donne, di nazionalità irachena. Erano a bordo di una barca a vela di 14 metri a circa quindici miglia dalla costa di Vendicari. Già individuati i tre scafisti, che sarebbero ucraini. Stanotte, intorno alle 4, è avvenuto il trasferimento degli extracomunitari al porto commerciale di Augusta.

- Un docente di matematica e scienza della scuola primaria e secondaria di primo grado Antonino Caponnetto, a Palermo, sarebbe stato picchiato perchè avrebbe fatto andar fuori dall'aula uno studente e il suo compagno che parlavano durante l'ora di lezione. Il professore, 49 anni, sarebbe stato preso a calci e pugni dai genitori di uno dei due studenti e da un'altra coppia che era con loro. Portato in ospedale, è stato medicato e giudicato guaribile in 5 giorni. Gli aggressori sono stati identificati e sono in corso le indagini della polizia.

- Dopo Claudia La Rocca si sospende dal Movimento 5stelle un altro deputato regionale: si tratta di Giorgio Ciaccio. Il parlamentare lo ha comunicato con una mail, come richiesto da Grillo nel post sul blog con il quale ha invitato a sospendersi dal movimento chi dovesse ricevere l'avviso di garanzia dalla Procura di Palermo che indaga sulle firme ricopiate e falsificate di chi aveva sottoscritto la lista per le comunali del 2012. 

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo