giovedì, 22 aprile 2021

Radio Sole News

Scoglitti, fratelli vittoriesi aggrediscono Vigile Urbano che li richiama al rispetto delle regole anti-Covid
Vaccini, torna il fine settimana aperto a tutti. Questa volta si parte da giovedì
Apre l'hub di Modica, domani inizia la vaccinazione
Comiso, c'è chi chiede la "zona rossa", ma il sindaco frena
Ritirato dal comune di Comiso l’olio donato dall'ex azienda Foreste Demaniali della Regione Siciliana
Nuova postazione per i test rapidi a Ragusa

A circa 10 mesi di distanza, arriva la condanna per Filippo Assenza, il vittoriese che il 24 gennaio scorso assassinò a colpi di fucile il vigile del fuoco Giorgio Saillant, pare per motivi passionali. Il giudice del tribunale di Ragusa, Giampiccolo, al termine del processo celebrato con il rito abbreviato, gli ha inflitto una pena a 14 anni di reclusione, oltre alle pene accessorie, all’interdizione dai pubblici uffici, alla libertà vigilata per tre anni e al risarcimento delle parti civili.

La condanna non è stata più severa perché non è stata riconosciuta la premeditazione, cosa che invece anche chiesto l’accusa dato che pare che Assenza fosse tornato dall’estero, dove viveva e lavorava, proprio per eliminare l’uomo e che si fosse appostato sotto casa della vittima attendendolo, armato, fino al suo rientro, alla periferia della città.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo