giovedì, 22 aprile 2021

Radio Sole News

Scoglitti, fratelli vittoriesi aggrediscono Vigile Urbano che li richiama al rispetto delle regole anti-Covid
Vaccini, torna il fine settimana aperto a tutti. Questa volta si parte da giovedì
Apre l'hub di Modica, domani inizia la vaccinazione
Comiso, c'è chi chiede la "zona rossa", ma il sindaco frena
Ritirato dal comune di Comiso l’olio donato dall'ex azienda Foreste Demaniali della Regione Siciliana
Nuova postazione per i test rapidi a Ragusa

La presidente di Sac, Daniela Baglieri, e l’amministratore delegato, Nico Torrisi, in merito alla notizia del bando - destinato alle compagnie aeree e andato nuovamente deserto - per il potenziamento delle tratte sull’aeroporto di Comiso, intervengono a supporto di Soaco, società di gestione dello scalo ibleo di cui Sac è socio di maggioranza. “Crediamo fermamente nel sistema aeroportuale integrato Catania-Comiso" hanno dichiarato "e faremo quanto nei nostri mezzi per potenziarlo. Accogliamo positivamente, poi, la volontà dell’Ars di destinare ai Comuni di Trapani e Comiso, fondi per un totale di 5,5 milioni di euro a sostegno dei rispettivi scali”.

La notizia dei fondi regionali è arrivata qualche ora dopo la scadenza del bando, andato deserto (per la terza volta, e come altri in tutta Italia) che metteva a disposizione delle compagnie aeree interessate 1 milione e 350 mila euro per l’attivazione di nuove tratte da/per l’aeroporto di Comiso. "Il bando, evidentemente, non ha attratto a sufficienza le compagnie aeree" hanno spiegato Rosario Dibennardo ed Enzo Taverniti, presidente e amministratore delegato di Soaco. "Stiamo lavorando" hanno proseguito "per riformularlo e renderlo ancora più appetibile”. 

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo