giovedì, 22 aprile 2021

Radio Sole News

Scoglitti, fratelli vittoriesi aggrediscono Vigile Urbano che li richiama al rispetto delle regole anti-Covid
Vaccini, torna il fine settimana aperto a tutti. Questa volta si parte da giovedì
Apre l'hub di Modica, domani inizia la vaccinazione
Comiso, c'è chi chiede la "zona rossa", ma il sindaco frena
Ritirato dal comune di Comiso l’olio donato dall'ex azienda Foreste Demaniali della Regione Siciliana
Nuova postazione per i test rapidi a Ragusa

E' stata ribattezzata Guardian l'operazione della Squadra Mobile di Caltanissetta e dei carabinieri di Ragusa, su delega della Direzione distrettuale Antimafia della Procura di Catania. Emessi provvedimenti restrittivi a carico di sette pregiudicati niscemesi, accusati di associazione mafiosa ed estorsioni aggravate dalle modalità mafiose.

Le indagini hanno accertato che gli arrestati, appartenenti a Cosa Nostra, e precisamente al clan Madonia della famiglia di Niscemi, a sua volta facente parte del mandamento di Gela, avevano come vittime i titolari di aziende agricole di Acate e Niscemi, ai quali veniva imposta l’assunzione, con le mansioni di guardiani, di appartenenti al clan, che così garantivano loro che non avrebbero più subito i furti e danneggiamenti che si verificavano prima della loro assunzione.

I proventi dell’attività estorsiva erano rappresentati dai compensi che venivano corrisposti ai guardiani assunti, mille euro mensili o prodotti agricoli. Gli episodi estorsivi contestati nel provvedimento cautelare sono sei, relativi ad un arco temporale molto ampio, compreso tra il 2001 e il 2015.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo