martedì, 07 luglio 2020

Radio Sole News

Ocean Viking, Lorefice: “Ministero Salute attento a contenere i rischi per nostra comunità e migranti. No a polemiche sterili, sì alla collaborazione”
Comiso: intervento del Sindaco sulla fuga di migranti dal Centro Don Pietro
Covid-19, contagi di ritorno e migranti. Lettera aperta del direttore generale dell'Asp, Angelo Aliquò
Fuga di migranti da centri accoglienza ed hotspot, si temono contagi
Feriti un poliziotto ed un finanziere
Vittoria: giovane trovato morto in casa da alcuni amici
  06 luglio 2020   Un giovane di 36 anni di Vittoria è stato trovato morto in casa da alcuni amici con cui doveva trascorrere la serata. E' successo in una casa di via Senia a Vittoria, vicino al cinema Golden. Il ragazzo abitav...
Caltagirone: iniziativa dell’Amministrazione per immettere nell’economia locale oltre 10 milioni di euro
Anticipazione di liquidità per sostenere la ripartenza post Covid delle imprese

La Commissione straordinaria del Comune di Vittoria fa sapere di aver approvato una serie di misure a beneficio di cittadini e delle imprese colpite economicamente dagli effetti del Covid 19. 

“Con delibera n. 27 dalla Direzione Tributi e Fiscalità Locale- si legge nella nota- sono stati sospesi e prorogati una serie di adempimenti a carico dei contribuenti titolari di pubblici servizi e in generale, dei cittadini. Fino al 31 agosto stop all’emissione di avvisi di accertamento esecutivo relativo ad entrate tributarie e patrimoniali e l’emissione di provvedimenti redatti a seguito di attività di verifica e di controllo. Sempre fino alla stessa data sono stati sospesi i pagamenti di rateizzazione collegati ad ingiunzioni di pagamento e accesso alla rottamazione ter, permettendo così il versamento di tutte le rate in scadenza entro il prossimo 10 dicembre. Sono altresì sospese le verifiche di Equitalia sulla regolarità fiscale propedeutiche ai pagamenti da parte dell’ente locale. Inoltre, sono state approvate le esenzioni riguardanti il canone per l’occupazione del suolo pubblico (Cosap) per i pubblici esercizi fino al 
prossimo 31 ottobre, in osservanza del decreto “Rilancio”. Le domande di nuove concessioni per l’occupazione di suolo pubblico ovvero di ampliamento delle superfici già concesse devono essere presentate all’ufficio competente dell’Ente locale, con allegata la sola planimetria. Il Comune di Vittoria provvederà ad emettere un Avviso Pubblico per la presentazione delle domande di esenzione. Per quanto concerne l’imposta municipale propria (Imu) secondo il decreto del governo, sono esentati dal pagamento della prima rata, relativa all’anno 2020, gli immobili adibiti a stabilimenti balneari marittimi, lacuali e fluviali, nonché gli immobili degli stabilimenti termali.  Lo stesso vale per gli alberghi e le pensioni, gli agriturismi, i villaggi turistici, gli ostelli della gioventù, i rifugi di montagna, le colonie marine e montane, gli immobili adibiti ad affittacamere per brevi soggiorni, le case e gli appartamenti per vacanze, i bed & breakfast, i residence, i campeggi, a condizione che i relativi proprietari siano anche gestori delle attività esercitate. Per quanto riguarda i privati, il versamento della prima rata 2020 rimane fissato al 16 giugno, ma non saranno applicate né sanzioni né interessi a tutti quei contribuenti che, a causa degli effetti della pandemia da Covid-19, (da attestare entro il prossimo 30 settembre compilando un apposito modulo predisposto dal Comune, pena la decadenza del beneficio) pagheranno in ritardo entro il 1° settembre. Infine, per quanto riguarda la tassa sui rifiuti (Tari), per il 2020 l’acconto è ridotto al 50% ed è prevista la possibilità di pagare la tassa in due rate: la prima entro il 31 luglio e la seconda entro il 30 settembre. Il saldo riguardante il rimanente 50% dovrà essere corrisposto entro il 30 novembre. L’Ente valuterà la possibilità di applicare riduzioni per le utenze non domestiche e per gli operatori per i giorni riguardanti la chiusura delle attività. Il Comune pubblicherà uno specifico Avviso Pubblico riservato agli operatori. Le scadenze per il pagamento dell’imposta di pubblicità sono state fissate al 30 giugno, al 31 luglio, al 30 settembre e al 31 ottobre. Per il canone idrico le scadenze delle due rate rimangono il 30 ottobre 2020 e il 31 gennaio 2021. Non sono invece sospesi i pagamenti relativi a provvedimenti di rateizzazione/dilazione (non collegati alla notifica di provvedimenti di ingiunzione – rottamazione ter) emessi e notificati in data antecedente l’8 marzo 2020, giorno dell’entrata in vigore del decreto legge 18/2020 noto come “Cura Italia”. 

“Queste iniziative, da parte della Commissione Straordinaria, per venire incontro alle esigenze del territorio, sono stabilite e previste dalle normative vigenti” dichiara il commissario Filippo Dispenza. “Chi avesse necessità di chiarimenti- si legge ancora- può rivolgersi alla Direzione Tributi e Fiscalità Locale. Se in un prossimo futuro ci sarà la possibilità di adottare, legalmente, altre misure per venire ulteriormente incontro alle esigenze dei cittadini e delle imprese, la Commissione interverrà immediatamente. Invitiamo tutti i cittadini che sono in grado di versare i tributi dovuti al comune di continuare a farlo, perché naturalmente le casse comunali sono purtroppo in sofferenza ed il Comune deve continuare ad assicurare i servizi essenziali degli stessi cittadini”.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo