lunedì, 03 agosto 2020

Radio Sole News

Panchine vandalizzate a Comiso, dichiarazioni del Sindaco
Migranti in fuga e situazione a Pozzallo e Cifali. Video-denuncia dell'assessore regionale Razza
Nuovo primario di Ortopedia per l'ospedale di Vittoria: è Oscar Cammarata
Giorgio Assenza: La seconda panchina gialla contro l'uso patologico di Internet sarà installata in agosto a Punta Secca
Incidente stradale sulla Ragusa-Marina, ferito un ciclista
 
Migranti, il Governo nazionale vuole creare una tendopoli in Sicilia. L'ira di Musumeci

 

17 giugno 2020

Attivate nell’Asp di Ragusa tre Uscat -Unità Speciali di Continuità Assistenziale Turistica-,    operative già dallo scorso 8 giugno, secondo quanto stabilito dall’art. 3 dell’Ordinanza contingibile e urgente del Presidente della Regione siciliana del 6 giugno 2020 e della Circolare assessoriale del 9/6/2020.

Le Uscat adempiono ai compiti di monitoraggio, presa in carico e assistenza, per tutto il periodo della durata dell’Ordinanza, dei casi sospetti da Covid-19 relativi a soggetti non residenti nell’Isola.

In caso di positività al contagio da Covid-19 di un soggetto non residente nell’Isola e presente per ragioni turistiche o di lavoro, si applicano i protocolli vigenti del Ministero della Salute e dell’Istituto Superiore di Sanità. Nell’Ordinanza è specificato, altresì, che l’isolamento domiciliare, conseguente all’accertamento della positività al contagio, ove non sia necessario il ricorso a cure ospedaliere, ed è organizzato dalla Regione Siciliana senza oneri a carico dell’interessato.

Le Uscat garantiscono assistenza nelle zone a maggior afflusso turistico, per la provincia di Ragusa, infatti sono allocate nelle Guardia Medica Turistica di: Casuzze, Pozzallo e Scoglitti, con servizio diurno e notturno.  

Tramite l’applicazione “SiciliaSiCura”, i turisti registrati nel sito, in caso di insorgenza di sintomi sospetti di Covid, potranno mettersi in contatto con il personale operante nelle Centrali Operative presenti nel territorio che provvederà, in seguito a triage telefonico, ad attivare, eventualmente, il sevizio più idoneo e prossimo.  

Resta operativa l’Usca del distretto di Modica, con compiti e funzioni assegnati dalle precedenti disposizioni regionali, destinata alla gestione dei pazienti del territorio.                 

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo