sabato, 08 agosto 2020

Radio Sole News

Coronavirus, ultimatum di Musumeci: "chiudo tutto se i contagi aumentano"
Covid-19 in provincia di Ragusa, i dati ufficiali dell'Asp
 
Prevenzione Covid-19, a Modica il Sindaco chiude le spiagge nelle serate del 10 e 14 agosto
Omicidio Sciortino, importanti passi avanti nelle indagini
 
Avviso importante dall'aeroporto di Comiso ai passeggeri per Bruxelles
Covid-19, le raccomandazioni del Sindaco di Comiso

18 giugno

La Corte di Appello di Catania si è pronunciata ed ha condannato due dei tre ragazzi che, nell’agosto del 2019, erano stati arrestati con l’accusa di rapine, estorsioni, lesioni gravi e violenza privata commessi a Vittoria. Si tratta di Christian Gerratana, 26 anni, vittoriese, condannato a tre anni e otto mesi di reclusione, e di Gaetano Velardita, 25 anni, di Comiso, condannato a tre anni e sei mesi di reclusione. Rinviato a giudizio ordinario, invece, Emanuele Marino. Quest’ultimo è l’unico a non aver scelto il rito abbreviato. Confermata quindi la sentenza emessa dal Gup di Ragusa, Andrea Reale, il 24 ottobre 2019. 

I fatti risalgono al giugno del 2018. Secondo quanto emerse dalle indagini, condotte dalla Polizia di Stato, i tre attiravano nella zona industriale le vittime, ragazzi gay, dando loro finti appuntamenti amorosi. Una volta sul posto, li picchiavano, li insultavano e li rapinavano. 

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo