giovedì, 24 settembre 2020

Radio Sole News

Area cargo aeroporto di Comiso, pubblicato avviso per la ricerca di operatori economici interessati
Vittoria: Piazza del Popolo, giro di vite della Polizia Locale
Coronavirus in Sicilia, +108 nuovi casi
 
Chef ragusana muore in ospedale, aperta un'inchiesta
Importanti novità per l'ospedale di Gela, sopralluogo del Sindaco e dell'Assessore alla Salute
Situazione Coronavirus a Gela, il punto del sindaco Greco

11 settembre 2020

 

“E’ da anni che in città sono segnalati continui problemi di ordine pubblico nel centro storico di Ragusa superiore. A chiedere aiuto sono i cittadini, in particolare i residenti e le attività commerciali della zona che a qualsiasi ora del giorno e della notte sono costretti ad assistere a scene poco piacevoli, quando non addirittura estreme: episodi che in una città come la nostra non dovrebbero assolutamente accadere”.

E’ il senso dell’allarme-denuncia che arriva dal presidente della sezione Confcommercio di Ragusa, Danilo Tomasi. “Numerosa ed esagerata la presenza di gente ubriaca – continua Tomasi – con schiamazzi continui per non parlare di spaccio a vista d’occhio, come se tutto ciò fosse la normalità. I nostri associati vedono cittadini impauriti, incapaci di intervenire (anche perché tutto ciò non rientra nelle loro competenze), addirittura famiglie che non possono permettersi di fare uscire i propri figli da soli per strada, turisti che scappano e attività commerciali che si spostano in cerca di aree decisamente migliori. Piazza San Giovanni, via Salvatore, via Mario Leggio e zona City: sono queste le zone a rischio, dove ha vita facile chiunque intenda creare scompiglio. Per non parlare della sporcizia, con marciapiedi che giornalmente ritroviamo pieni di urina e sacchi della spazzatura abbandonati in tutti gli angoli delle strade, verosimilmente lasciati dai numerosi abusivi presenti nelle varie abitazioni. Confcommercio Ragusa sollecita un aiuto ed un intervento immediato da parte dell’amministrazione comunale oltre che delle autorità competenti come prefettura e questura. Siamo già a conoscenza che si sta lavorando per sopperire a questi problemi ma a quanto sembra non basta. La città di Ragusa, il centro storico superiore in particolare, è prigioniera di questo degrado. Si parla continuamente di spopolamento del centro storico. Ma fino a quando continuerà ad esserci questa situazione, sarà inutile continuare a cercare la causa e qualsiasi intervento di miglioria fatto da parte dell’amministrazione risulterà inutile. Dobbiamo prima pensare a rendere Ragusa e il suo centro storico una città vivibile, dopo si potrà iniziare a pensare a come renderla più bella. Scusate lo sfogo ma, davvero, la situazione è diventata ingestibile”.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo