lunedì, 25 gennaio 2021

Radio Sole News

Vittoria: scontro tra un camion e un furgone in via Colonnello Coria
Isola pedonale di via Cavour, lettera aperta di Aiello alle autorità preposte
Dipasquale: Musumeci rifiuta confronto anche con alleati. Pd sosterrà ordine del giorno Lega per revoca zona rossa
Zona rossa in Sicilia, la Lega chiede a Musumeci di rivalutare la situazione. Razza: "serve per tornare prima alla vita ordinaria"
Elezioni: caos a Vittoria, San Biagio e Tremestieri Etneo. Nota della vicepresidente dell’Ars
Vittoria, spaccio di droga: arrestato un minorenne con un etto di marijuana in casa
 

07 gennaio 2021

 

“In queste ore l’attenzione tantissimi genitori è puntata sulla riapertura delle scuole dopo la pausa natalizia. Ritengo che la didattica vada in sicurezza prima che in presenza”.

A dirlo è Salvatore Di Falco, candidato a sindaco di Vittoria. 

“Sarebbe necessario – continua Di Falco – uno screening rivolto sia agli alunni che ai docenti per tornare in classe in tutta serenità, uno screening che andrebbe ripetuto ogni settimana con la consapevolezza che alle prime avvisaglie di aumento di contagi si ritorni alla didattica a distanza. Tra i candidati delle liste civiche che mi sostengono ci sono tanti genitori giustamente preoccupati per il rientro il classe in questa fase della pandemia. Nessuno, sostengono, vuole tenere i figli lontano dalla scuola o dall’istruzione ma lontano dai rischi per la salute sì”.

Dello stesso avviso è Rosalba Bennice, assessore designato alla Pubblica Istruzione. “Lo screening con i tamponi rapidi nelle scuole -dice Rosalba Bennice – per i docenti e il personale scolastico potrebbe essere un buon punto di partenza per tranquillizzare tanti genitori. Negli istituti superiori invece, potrebbero farlo tutti, docenti, personale scolastico e studenti. Ogni scuola tra l’altro ha approntato una stanza Covid, una sorta di infermeria che potrebbe essere messa a disposizione per fare i tamponi. Non possiamo abbassare la guardia, – conclude l’assessore designato- non possiamo rischiare una terza ondata di contagi già prevista con le devastanti conseguenze che tutti conosciamo bene”.

 

 

Sulla riapertura delle scuole e sul rientro in classe degli studenti a Vittoria è intervenuto anche il candidato a sindaco, Salvo Sallemi, chiedendo misure prudenziali alla luce dell’aumento della curva dei contagi.


“Vittoria ha pagato e sta pagando un tributo altissimo. Centinaia di contagi, la zona rossa, perdita di persone a noi care, sistema sanitario sotto pressione. Il Coronavirus ha colpito duramente la nostra comunità e per questo mi appello alle istituzioni affinché si valuti l'opportunità di rinviare il ritorno in classe dei nostri figli al 31 gennaio".

 

"Un rinvio, per le scuole di ogni ordine e grado - prosegue Sallemi - certamente doloroso e penalizzante ma che appare necessario alla luce di una situazione che appare nuovamente peggiorata e che potrebbe portare, nel peggiore dei casi, a un sensibile aumento dei contagi. Da padre sono il primo ad essere rammaricato per la situazione attuale ma, come evidente in tutta Europa, la serrata sta riguardando tutte le scuole di vari Paesi e purtroppo occorre scongiurare il rischio di una terza ondata in attesa della copertura prevista dalla campagna vaccinale. Sono certo che le istituzioni preposte sceglieranno di tutelare la salute nel miglior modo possibile”.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo