martedì, 02 marzo 2021

Radio Sole News

Etna, la cenere lavica blocca l'aeroporto di Catania. Voli dirottati su Comiso
Gela, da domani attiva la ZTL nel centro storico
Ragusa: al via oggi, e per tutto il mese di marzo, i test rapidi rivolti alla popolazione scolastica
No al "brand mafia", anche Reset Vittoria si dice contraria
Vittoria, grande commozione per il 1° memorial "Saverio Gilestro"
  FOTO
Le Ong contro la Procura di Ragusa: "Su Mare Jonio macchina del fango, mai fatto nulla di illegale"

18 febbraio 2021

 

Tre dei quattro candidati a sindaco di Vittoria, Salvatore Di Falco, Piero Gurrieri e Salvo Sallemi hanno incontrato la Commissione straordinaria del Comune di Vittoria per confrontarsi sulle emergenze che vive la città e per lanciare precise richieste di interventi.

“E’ stato un incontro proficuo e franco- ha detto Di Falco- sulle cose fatte e su quelle ancora da fare in città quello di stamani con la commissione straordinaria del comune di Vittoria. Si è parlato di igiene urbana e di sicurezza ma non solo, – ha aggiunto - ho apprezzato, in particolare, l’apertura della commissione alla condivisione con il sottoscritto ma anche con gli altri due candidati a sindaco presenti all’incontro del lavoro svolto finora, ma anche dei temi quali quello dell’urbanistica, delle periferie, dei servizi sociali, dell’acqua e dell’ambiente. Ho chiesto alla commissione una maggiore presenza di forze dell’ordine sul territorio per una maggiore sicurezza del territorio, mentre in materia di rifiuti il mio auspicio è quello che si possa parlare di premialità, solo così, premiando chi differenzia bene e punendo chi non rispetta le regole, si può ambire ad una città pulita e ad un ambiente decoroso.  Mi auguro – conclude Di Falco – che questo sia il primo di una serie di incontri per aiutare la transizione dal governo della commissione a quello democraticamente eletto”. 

 

“Sono felice che il mio invito sia stato raccolto da Di Falco e Sallemi” ha detto Gurrieri. “Orgoglioso di aver favorito il dialogo tra la politica e chi rappresenta lo Stato utile alla Città, il primo dopo 30 mesi di gestione commissariale. Un'occasione persa, invece, dall'unico Candidato che ha opposto un rifiuto. Chi non è capace di confrontarsi, arroccandosi sulle proprie posizioni- ha detto Gurrieri- sbaglia sempre, così mi è stato insegnato.  Ho sottoposto alla Commissione le principali problematiche della città, dei cittadini,  dai rifiuti all'acqua agli uffici, richiesto interventi, suggerito soluzioni ed ottenuto risposte.  Lo ha detto ieri Mario Draghi: 'Nessuno fa un passo indietro rispetto alla propria identità ma semmai ne fa uno avanti nel rispondere alle necessità del Paese'. Riprenderemo la nostra campagna elettorale, che ci vede su opposte posizioni-ha concluso Gurrieri- sapendo che stamattina è stata una giornata positiva, che darà i suoi frutti".


“Nel corso dell’emergenza rifiuti- ha detto invece Salvo Sallemi- abbiamo condiviso, con gli altri colleghi e candidati a sindaco Gurrieri e Di Falco, le preoccupazioni e le sollecitazioni dei cittadini. Preoccupazioni e sollecitazioni che abbiamo inteso rappresentare in un confronto con la commissione prefettizia che regge il Comune. Quest’ultima ha accettato di interloquire e tranne il solito, divisivo, candidato a sindaco c’è stato un confronto corale e approfondito. Pur nelle differenze che mi separano da Gurrieri e Di Falco- ha detto Sallemi- è stato utile poter segnalare alle istituzioni che reggono la città i diversi problemi che attendono risoluzione. In primis ho chiesto un impegno preciso per il servizio di raccolta dei rifiuti: Vittoria e Scoglitti non possono diventare grandi pattumiere a cielo aperto ma debbono essere dotate di un servizio efficiente e all’altezza. In secondo luogo, serve contrastare le discariche abusive, sia in città sia nelle campagne: siamo all’emergenza ambientale. Servono telecamere, controlli della polizia locale, sanzioni durissime. E poi ho chiesto un giro di vite per la sicurezza: alcune aree sono oggetto di vandalismo, in altri casi vi sono scuole sotto mira dei balordi. Non possiamo permettere che si abbia paura di uscire con i propri figli. Inoltre, ho chiesto sostegno per i tassisti vittoriesi e la messa in campo, così come avvenuto in altri Comuni, di misure straordinarie per una categoria che ha pagato prezzi altissimi. In maniera analoga non va abbassata la guardia sulla nostra agricoltura: sostegno, sicurezza nelle campagne, una struttura Mercatale con la doverosa manutenzione sono cardini essenziali. Quindi auspico che i pochi mesi che ci separano dalle elezioni possano segnare un cambio di passo. Il confronto, avuto anche con tutti i dirigenti del Comune di Vittoria, è stato fruttuoso e avvenuto nella più ampia disponibilità: adesso attendiamo riscontri concreti in attesa che il voto possa restituire alla città un'amministrazione democraticamente eletta".

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo