giovedì, 04 marzo 2021

Radio Sole News

Rinviate le elezioni amministrative anche nei comuni sciolti per mafia. Fra questi anche Vittoria
Asp 7: confermati gli oltre 100 casi di "variante inglese" in provincia di Ragusa
Depurazione: a Scoglitti nuova progettazione su rete fognaria, ora complessivi 44 chilometri
Comiso: rifiuti non conformi se fuori dai mastelli, scatta la "non conformità"
Governo Draghi verso il rinvio di tutte le elezioni, coinvolta anche Vittoria?
Pon Legalità: 7 milioni di finanziamento per 6 comuni iblei

20 febbraio 2021

 

E’ morto ieri sera, nella sua casa di contrada Pozza Bollente, il famosissimo scultore vittoriese Arturo Di Modica. Aveva 80 anni, festeggiati poco tempo fa. Di Modica è l’autore del celebre “Toro di Wall Street”, noto negli Usa come “Wall Street Bull” o “Charging Bull”. L’opera fu realizzata, interamente a sue spese, nel 1987, dopo il crollo della Borsa di Wall Street. Di Modica, che in quegli anni viveva negli Usa, volle simboleggiare la forza possente e la capacità di rinascita del popolo americano nei momenti difficili, nonché della Borsa di risollevarsi. L’opera avrebbe dovuto essere rimossa, ma oggi è diventata uno dei simboli più noti degli States ed uno dei monumenti più visitati. Tornato a Vittoria, aveva costruito la sua dimora fuori città qui voleva realizzare una vera e propria scuola e luogo di aggregazione per artisti e stava lavorando ad un’ultima grande opera che voleva regalare alla sua città: due cavalli in bronzo da 40 metri situati uno di fronte all’altro a sormontare il fiume Ippari. L’ultima apparizione pubblica nel settembre scorso quando i quattro candidati sindaco di Vittoria (Salvatore Di falco, Piero Gurrieri, Salvatore Sallemi, Francesco Aiello) si recarono nella sua casa per pianificare questo ed altri progetti per la città. Di Modica da molti anni combatteva contro un brutto male, ma nelle ultime settimane le sue condizioni erano peggiorate. Sui social intanto sono tantissimi i messaggi di cordoglio di semplici cittadini ed esponenti della classe politica e in molti chiedono gli sia intitolata una piazza cittadina.

La camera ardente sarà allestita a Vittoria presso l’ex convento delle Grazie, nei pressi di piazza del Popolo. 

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo