lunedì, 10 maggio 2021

Radio Sole News

Vittoria: litiga con i familiari e aggredisce i poliziotti, arrestato
 
Gal Valli del Golfo, riconfermato il CdA. La presidenza resta al Comune di Vittoria
Comiso, restituite alla città le panchine di Piazza Senia grazie ad alcune mamme
 
Vittoria: tentato furto in abitazione, due arresti
Ragusa, nuovo primario per il reparto di Terapia Intensiva Neonatale
Vittoria: furto di cavi di rame, ripristinata l’erogazione dell’acqua

28 aprile 2021

 

Sono stati identificati i quattro immigrati morti nell'incidente stradale di martedì pomeriggio sulla Comiso-Santa Croce Camerina. Tre erano ospiti del Cas, il centro di accoglienza straordinaria di Comiso, un altro era domiciliato in un'abitazione della città Casmenea.

 

A perdere la vita nello scontro fra la Ford Fusion sulla quale viaggiavano i migranti ed un furgone Renault sono stati: Konate Saidou, senegalese, 23 anni; Barry Modou, detto Momo, del Gambia, 24 anni; Ceesai Lamin, anch'egli del Gambia, 23 anni;  Dallo Thierno Souleymane, della Guinea, 41 anni. Quest'ultimo non abitava al Cas di Comiso. Sono tutti morti praticamente sul colpo per il terribile schianto contro il furgone alla cui guida c'era un comisano di 42 anni che ha riportato lievi ferite.

 

Il sindaco, Maria Rita Schembari, ha disposto il lutto cittadino in occasione dei funerali. "Una tragedia- ha detto- che ha colpito tutta la comunità, vicina ai familiari ed agli amici di quattro giovani che erano riusciti a venire in Italia superando tanti pericoli e che con tanto sacrificio e con il loro lavoro si erano inseriti"

 

Tre di loro vivevano da cinque anni nel centro Cas "Bambino Gesu'", in territorio di Comiso. Ad indagare sulle cause del sinistro, alla ricerva anche di eventuali responsabilità, è la Polizia Stradale. 


Intanto si attendono le determinazioni della Procura di Ragusa che ha avviato contatti con le famiglie delle vittime ed è probabile che le salme verranno rimpatriate. 

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo