lunedì, 10 maggio 2021

Radio Sole News

Vittoria: litiga con i familiari e aggredisce i poliziotti, arrestato
 
Gal Valli del Golfo, riconfermato il CdA. La presidenza resta al Comune di Vittoria
Comiso, restituite alla città le panchine di Piazza Senia grazie ad alcune mamme
 
Vittoria: tentato furto in abitazione, due arresti
Ragusa, nuovo primario per il reparto di Terapia Intensiva Neonatale
Vittoria: furto di cavi di rame, ripristinata l’erogazione dell’acqua

29 aprile 2021

 

Il Partito Democratico ha presentato, all’Assemblea Regionale Siciliana, un disegno di legge per disciplinare la gestione dei beni sequestrati e confiscati alla mafia.

 

"Frutto del lavoro della Commissione regionale Antimafia- si legge in una nota diffusa dal deputato regionale Nello Dipasquale- una relazione sulla materia ha evidenziato numerose criticità in merito alle gestione di questi beni come, ad esempio, l’alto tasso di mortalità delle aziende confiscate, le centinaia di immobili abbandonati, vandalizzati e dimenticati, le decine di terreni, ville, appartamenti che continuano ad essere impunemente utilizzati e abitati da coloro ai quali furono confiscati. Situazioni che, come si può facilmente immaginare, causano danni economici e gravi danni di immagine allo Stato".

 

"Raccogliendo quanto fatto in commissione- si legge ancora-, questo ddl è un vero e proprio intervento normativo che introduce nell'ordinamento regionale una legge organica, al momento assente, in materia di beni sequestrati e confiscati. Che prevede, tra le altre cose, la creazione di fondi per il sostegno alle attività di riutilizzo dei beni, sulla modulazione ed armonizzazione delle politiche di programmazione, monitoraggio e controllo per la valorizzazione del patrimonio confiscato alla criminalità organizzata e sull'integrazione delle politiche regionali di contrasto alla criminalità organizzata”.

 

Il disegno si compone di 11 articoli, tra i più rilevanti:

- l’articolo 3 che introduce il Piano regionale per i beni sequestrati e confiscati, quale strumento di programmazione regionale per definire i principi di indirizzo e coordinamento, e per individuare i criteri di progettualità per promuovere e sostenere il riutilizzo sociale dei beni;

- l’articolo 4 con cui si istituisce un Osservatorio regionale finalizzato ad un confronto permanente sul tema dei beni sequestrati e confiscati;

- l’articolo 5 che prevede la Conferenza regionale sui beni confiscati, da tenersi annualmente. 

- l’articolo 9 che da vita al Fondo unico per i beni sequestrati e confiscati.

 

Ecco il link per conoscere il ddl per intero:  https://tinyurl.com/jm6f5s34

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo