lunedì, 10 maggio 2021

Radio Sole News

Vittoria: litiga con i familiari e aggredisce i poliziotti, arrestato
 
Gal Valli del Golfo, riconfermato il CdA. La presidenza resta al Comune di Vittoria
Comiso, restituite alla città le panchine di Piazza Senia grazie ad alcune mamme
 
Vittoria: tentato furto in abitazione, due arresti
Ragusa, nuovo primario per il reparto di Terapia Intensiva Neonatale
Vittoria: furto di cavi di rame, ripristinata l’erogazione dell’acqua

04 maggio 2021

 

Si è svolta a Lisbona dal 30 aprile al 2 maggio, dopo oltre un anno a causa delle problematiche legate alla pandemia da Covid-19, la prima tappa di premier League 2021, che ha visto sfidarsi i piu' importanti karateka di tutto il mondo, con l'obiettivo di aggiudicarsi un posto alle prossime Olimpiadi di Tokio.

Sedici gli azzurri convocati dalla Federazione, tra questi il Vittoriese Giuseppe Panagia che insieme a Gallo e Iodice hanno combattuto nella gara a squadre di kata. Ottimi gli incontri disputati dagli azzurri passando i due turni al primo posto con il punteggio di 23,94, poi di 25,32 e in finale hanno conquistato la medaglia d’argento cedendo di misura alla squadra Turca.

“Salire sul tatami dopo un anno è stato molto emozionante – dice Panagia – vedere i giudici e gli avversari di fronte per un attimo ci hanno fatto venire i brividi. Ci siamo visti veramente poco in questi ultimi mesi ed è anche per questo che la finale ha un sapore speciale. Abbiamo portato avanti un lavoro “a distanza”, ma non ci siamo mai tirati indietro. Lavoriamo per vincere l’Europeo che si terrà dal 17 al 24 maggio a Porec (Croazia), c’è estrema fiducia per il risultato raggiunto qui in Portogallo, una bella iniezione in vista di un evento che rappresenta uno dei nostri obiettivi annuali”.

Durante quest’anno pandemico,il vittoriese Panagia, che fa parte del gruppo sportivo della Polizia, ha conseguito presso l’Università La Cattolica di Roma – facoltà di economia e management per la sanità, la laurea con il voto di 110 e lode con la tesi “ L’ascesa dello sport di massa – Il caso italiano tra le 2 guerre”. Adesso frequenta il primo anno di specialistica presso l’università Luiss di Roma – facoltà di economia gestione d’impresa – profilo strategic management.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo