venerdì, 03 dicembre 2021

Radio Sole News

Vittoria: anche i condannati fra i "furbetti" del reddito di cittadinanza
Vittoria: tromba d’aria a Scoglitti, intervento del Sindaco
  Altre
Maltempo, ancora danni in provincia di Ragusa
Accoltella la moglie, arrestato un 54enne di Belpasso
Giovane sfregiato al volto sabato notte a Vittoria. Indagini in corso
Gela: abusi sessuali su minore in parrocchia, fermato un uomo

21 maggio 2021

 

“Un altro sfregio al nostro sistema educativo è stato compiuto nella notte ai danni  del plesso “Terre e Pupi”. Condanniamo fortemente l’ennesimo atto vandalico, sinonimo di una sottocultura pregna di violenza e di nessun rispetto per la Scuola e le Istituzioni”. Così la Commissione straordinaria commenta quanto avvenuto  nella tarda serata di ieri quando qualcuno si è introdotto all’interno dell’istituto, forzando la porta d’ingresso. I malviventi hanno divelto gli infissi e spaccato diverse finestre, senza portare via nulla. 

 

“Chi ha agito lo ha fatto nel mero interesse di arrecare un danno alla scuola. All’interno dell’istituto, una scuola dell’infanzia,  non vi sono né computer né atri oggetti di valore, ma solo colori e giochini per i più piccoli. Purtroppo dobbiamo constatare che, questi fenomeni si ripetono a cadenza quasi ciclica. La scuola è un'istituzione destinata all'educazione e all'istruzione dei giovani di Vittoria ed esprime un insieme di conoscenze, di  valori e  di regole, finalizzate alla formazione dei buoni cittadini e consente la creazione di un’identità culturale fondamentale per l’affermazione di valori necessari per società fondate sul rispetto reciproco, sulla ricerca del bene comune. Siamo veramente dispiaciuti- conclude  la nota la  Commissione straordinaria. per l’atto ignobile che ferisce la serenità di un’intera collettività. Condanniamo senza mezzi termini questo vile comportamento  criminale”.

Foto da Google

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo