venerdì, 03 dicembre 2021

Radio Sole News

Vittoria: anche i condannati fra i "furbetti" del reddito di cittadinanza
Vittoria: tromba d’aria a Scoglitti, intervento del Sindaco
  Altre
Maltempo, ancora danni in provincia di Ragusa
Accoltella la moglie, arrestato un 54enne di Belpasso
Giovane sfregiato al volto sabato notte a Vittoria. Indagini in corso
Gela: abusi sessuali su minore in parrocchia, fermato un uomo

31 maggio 2021

 

Ancora una rissa nel fine settimana a Scoglitti. Come ormai consuetudine, l’episodio è stato ripreso da decine di telefoni cellulari e diffuso sui social. Nelle immagini si vedono diversi giovani aggredire con calci e pugni un altro ragazzo, anche quando questi è già riverso a terra. Diversi cittadini, sempre sui social, hanno annunciato di voler portare i video alle forze dell'ordine per giungere all'individuazione dei responsabili.

 

Nello stesso video si vede, inoltre, come solo una ragazza sia intervenuta per fermare il pestaggio frapponendosi con il proprio corpo fra la vittima e un giovane che, pochi istanti prima, aveva sferrato al malcapitato (ormai riverso a terra) un violentissimo calcio alla testa.

 

Alla base dell'aggressione, secondo alcuni testimoni, vi sarebbe una reazione a quanto avvennuto prima: alcuni giovinastri avrebbero distrurbato pesantemente e poi preso a lanciare bottiglie di vetro, rischiando di colpire o ferire, con i cocci volanti, altri ragazzi e le famiglie con bambini presenti nella zona. Per alcuni, quindi, si sarebbe trattato di una reazione generata dalla volontà di difendersi e difendere i propri cari. Nessu dubbio, però, che si sia trattato di una reazione spropositata, soprattutto nel momento in cui il presunto responsabile versava già a terra, indifeso. 

 

Intanto aumentano le richieste di maggiori controlli a Vittoria e nella frazione sia da parte dei candidati a sindaco che dai semplici cittadini. 

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo