domenica, 13 giugno 2021

Radio Sole News

Aiello sulle dichiarazioni del collaboratore di giustizia che lo ha tirato in ballo nel processo "Exit Poll"
Ragusa: rimessa a nuovo l’area di accoglienza per immigrati della Questura. Il Questore ringrazia il Rotary Club di Ragusa
Processo "Exit Poll", collaboratore di giustizia fa il nome di Aiello
Furti in abitazione a Ragusa. La Polizia denuncia quattro persone
Ragazzi iblei più irritabili, con disturbi del sonno e ansiosi. Lo dice una ricerca dell'Asp 7
BonuSicilia, botta e risposta fra maggioranza ed opposizione su fondi per Vittoria

10 giugno 2021

 

“Umiliante il trattamento che il Presidente della Regione Musumeci e la Giunta di Governo hanno riservato alle piccole imprese della Città di Vittoria, completamente escluse dalle misure di ristoro, dopo essere state esposte a chiusure e restrizioni con la dichiarazione di zona rossa decisa, in autonomia, dalla Giunta regionale". Lo dice Pietro Gurrieri, candidato sindaco a Vittoria. 

"La vicenda di BonuSicilia è emblematica dell'incapacità, ma anche della doppiezza, del gruppo che comanda alla Regione. Soldi per tutte le imprese, a sportello, ma quelle della mia città, Vittoria, completamente tagliate fuori dai benefici. Di fronte alla legittima protesta di migliaia di piccoli imprenditori, hanno accampato delle giustificazioni inammissibili, che fanno ancora più male- continua Gurrieri - sostenendo che i 25 milioni di quella misura fossero stati recuperati dal precedente Governo della Regione e che quindi la platea dei territori destinatari di queste risorse fosse predefinita e non modificabile". 

"Ciò significa però" - prosegue Gurrieri - insultare l'intelligenza dei Vittoriesi e degli altri rimasti fuori. Il Presidente della Regione, in più occasioni, ha magnificato la propria politica di sostegno aperto alle imprese ristrette dalle chiusure, ma queste imprese sono anche a Vittoria, a Comiso (anche essa esclusa), in altri Comuni degli Iblei e non solo, ed è proprio qui che casca l'asino! Se anche i beneficiari di quelle misure non potessero essere ampliati, un Governo serio avrebbe dovuto reperire altre risorse per garantire alle imprese dei territori esclusi da quella misura una parità di trattamento rispetto a quei beneficiari".

A replicare, sui social, è il deputato regionale Giorgio Assenza (#diventeràbellissima) che scrive: “ormai siamo ben oltre il paradosso: candidati a Sindaco con annose carriere politiche e amministrative alle spalle, fors’anche ottenebrati da una lunga e faticosa campagna elettorale che vede protagonista suo malgrado la città di Vittoria, sparano a cadenza ormai quotidiana fesserie pur di attaccare il governo Musumeci, ‘colpevole’ stavolta di aver escluso la città di Vittoria, da presunti ‘aiuti’ economici. La verità sta, ovviamente, da tutt’altra parte: il governo Musumeci- continua Assenza- ha avuto ‘solo’ il merito di liberare quasi 26 milioni di euro e, attraverso il BonuSicilia ‘Aree urbane’, sostenere il tessuto produttivo colpito dalla pandemia. La dotazione finanziaria è a valere sul PO-FESR 2014-2020, adottato dalla Giunta regionale presieduta da Rosario Crocetta con una serie di deliberazioni approvate tra il novembre del 2015 e l’agosto del 2016. Si tratta dunque di fondi già precedentemente programmati e resi, oggi, disponibili alle imprese dalla giunta Musumeci. Il resto? Insensatezze suscitate da malafede o da inadeguatezza o …da entrambe!”

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo