giovedì, 29 luglio 2021

Radio Sole News

Comiso: Polizia arresta un albanese che aggredisce agenti e denuncia un comisano per guida in stato di ebbrezza
Scoglitti: accusa un malore mentre è in acqua, muore romeno di 68 anni
Da giovedì ripartiranno i drive-in gratuiti in quasi tutti i comuni della provincia di Ragusa
 
Il caso del neonato Vittorio Fortunato a Ragusa, revocata l'adozione del bimbo
 
Vittoria: cittadini si autotassano per riparare le buche nella Strada Comunale Marangio
Aumento contagi a S. Croce e crescono i ricoveri in tutta la provincia di Ragusa

 

22 luglio 2021

 

L’erogazione idrica alle utenze servite da rete avviene sulla base di un regime turnato, per il tramite di opportune manovre in rete, in quanto non vi è la possibilità di mantenere tutta la rete in pressione. 

Ciò è dovuto alla vetustà della rete, che determina perdite idriche e insufficienza della pressione nei punti di erogazione all’utenza. 

Pertanto, soprattutto in alcuni punti storicamente noti, si determinano frequenti disservizi dovuti a carenza idrica e di pressione, per le ragioni di cui si è detto sopra. 

Per fare fronte a queste criticità, l’Ente ha posto in essere misure a breve e a medio-lungo termine, e in particolare: 

- Si è provveduto a redigere, approvare e appaltare il progetto esecutivo dei “Lavori di Manutenzione Straordinaria sulla rete idrica comunale – primi interventi urgenti ed indifferibili”; 

- Il progetto prevede di realizzare lavori per circa € 380.000 (l’importo complessivo della spesa è di € 513.000). 

La consegna dei lavori avverrà tra alcuni giorni, con un primo importante intervento di sostituzione di organi di manovra ormai vetusti e non funzionali. Si proseguirà con il resto degli interventi previsti di sostituzione di tratti ammalorati, conseguendo così il duplice vantaggio di diminuire le perdite e aumentare le pressioni in rete. In definitiva, si conta di ottenere una più efficace distribuzione della risorsa idrica alla cittadinanza. 

Inoltre, l’Amministrazione ha inteso avviare le seguenti misure a medio-lungo termine: 

- Si è redatto un progetto – molto più esteso e importante dal punto di vista della spesa - di fattibilità tecnico-economica di rifacimento della rete idrica comunale, le cui schede riepilogative sono già state trasmesse alla competente Assemblea Territoriale Idrica per l’acquisizione del finanziamento; 

- con riferimento a tale progetto, si è attivata una convenzione con il Dipartimento di Ingegneria Civile e Architettura (DICAR) dell’Università degli Studi di Catania, finalizzata allo “Studio per l'ottimizzazione del rifacimento e della gestione della rete idrica del Comune di Vittoria mediante l'introduzione di tecnologie innovative per la telemisura e il telecontrollo finalizzate alla riduzione della dispersione della risorsa idrica e alla razionalizzazione del servizio di distribuzione”. 

Le attività previste in seno alla convenzione attivata con l’Università di Catania stanno proseguendo regolarmente: si è attualmente nella fase di definizione del modello matematico di simulazione del funzionamento della rete idrica. Si è inoltre effettuato un primo sopralluogo per avviare la campagna di misurazioni, il che consentirà di tarare il modello, quindi lo sviluppo di più efficienti modalità di esercizio della rete, per effetto della verifica ed eventuale modifica delle manovre effettuate dagli operatori. Infine, lo studio consentirà di orientare la progettazione esecutiva relativa all’intervento di manutenzione straordinaria di più ampio respiro, nell’ottica di conseguire più elevati livelli di servizio. 

Sempre con riferimento al progetto di rifacimento della rete idrica comunale, si è provveduto a inoltrare le schede dell’intervento all’Assemblea Territoriale Idrica (ATI) di Ragusa, al fine dell’inserimento dello stesso nella Programmazione del Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza – PNRR. 

Frattanto, prosegue l’attività di manutenzione ordinaria della rete. Nel caso di disservizi all’erogazione, si provvede altresì a fornire l’approvvigionamento idrico sostitutivo a mezzo autobotte, come da Regolamento approvato con deliberazione della C.S. n. 31 del 5 giugno 2020. 

Descrizione sintetica dell’intervento sulla rete idrica di € 513.000

In fase di progettazione esecutiva, i lavori riguardano la sostituzione di alcuni tratti di condotte, la realizzazione di alcuni allacci privati e l'esecuzione di indagine Georadar, al fine di ridurre ulteriormente le perdite e garantire una maggiore pressione di esercizio e in particolare gli interventi riguardano le seguenti vie: 

Area via Generale Cascino, via Agnelli;

Area via Kennedy

Area via Li Causi;

Area via Garelli;

Area stradale per Scoglitti;

Area via C. Colombo;

Area via Mentana;

Area condotta mercato dei fiori;

Inoltre i lavori prevedono la realizzazione di pozzetti con inclusi relative saracinesche al fine di

migliorare e settoriale la distribuzione della rete idrica nei seguenti punti:

Nodo P.zza Italia;

Nodo via Fanti ang. Via Castelfidardo;

Nodo via Fanti ang. Via Magenta;

Nodo via Milano ang. Carlo Alberto;

Nodo via Carlo Alberto ang. Via R. Cancellieri;

Sostituzione saracinesche:

Serbatoio Madonna Della Salute vecchio e nuovo;

Serbatoio via Fanti;

Serbatoio di Scoglitti;

Cameretta C.da Cicchitto;

 

Sostituzione di apparecchi di sfiati

Via Milano ang. Via C.Alberto;

Via C. Alberto n, 245 tratto tra  via Roma e via Cacciatori delle Alpi;

Via C. Alberto n. 183 tratto tra  via La Marmora e via Fanti;

Via Como ang. Via Cacciatori delle Alpi;

Via Emanuela Loi prospiciente plesso scolastico Rodari;

Cavalcavia Madonna Della Salute (ponte ss.115);

Via Giacomo Leopardi tratto via Bixio via Palestro;

Stradale per Scoglitti.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo