martedì, 21 settembre 2021

Radio Sole News

Malore in mare, muore bagnante a Caucana
Marina di Ispica: travolge un ciclista e scappa, si costituisce il responsabile
Amministrative Vittoria: 4 candidati a sindaco e 312 candidati al Consiglio Comunale
Stroke unit dell’ospedale Guzzardi riconfermato centro ORO - programma ESO-Angels Awards
Sicilia: arrivano oggi altri 55.300 vaccini Moderna.
Vittoria e Comiso non sono più "zona arancione". Il provvedimento rinnovato solo a Francofonte

25 agosto 2021 

 

 

“L’amministrazione comunale di Comiso in pieno accordo e con il coinvolgimento del Presidente della Regione Siciliana, l’on. Nello Musumeci, mette a disposizione, per l’emergenza umanitaria dell’ Afghanistan, 50 unità abitative nella zona italiana della ex Base Nato – comunica il Sindaco di Comiso, Maria Rita Schembari -. La città di Comiso è sempre in prima linea nelle emergenze umanitarie e non si tira indietro neanche in questa occasione, soprattutto dinnanzi alla tragedia di intere famiglie, ancor più delle donne che stanno fuggendo da un regime oscurantista che potrebbe riportarle indietro  verso un medio evo che fa orrore a ciascuno di noi.”

“Queste famiglie – dice ancora il sindaco – hanno bisogno di accoglienza, di calore umano, di una casa. L’ubicazione che mettiamo a disposizione ci pare ideale , non solo perché è immediatamente servita dall’aeroporto di Comiso, ma anche perché le strutture, fatti salvi dei minimi ritocchi, sono abitabili, vivibili e accoglienti. L’aeroporto inoltre, ha anche già operativo il servizio di tamponi e l’ASP di Ragusa, con il pieno appoggio e il plauso del direttore generale, dott. Angelo Aliquò per l’iniziativa, sarà coinvolta per la campagna vaccinale ed ogni altra necessità sanitaria. Ho personalmente sentito i vertici della Prefettura – conclude Maria Rita Schembari- che si faranno tramite presso il Ministero degli Interni di questa volontà e di questa disponibilità”.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo