martedì, 21 settembre 2021

Radio Sole News

Malore in mare, muore bagnante a Caucana
Marina di Ispica: travolge un ciclista e scappa, si costituisce il responsabile
Amministrative Vittoria: 4 candidati a sindaco e 312 candidati al Consiglio Comunale
Stroke unit dell’ospedale Guzzardi riconfermato centro ORO - programma ESO-Angels Awards
Sicilia: arrivano oggi altri 55.300 vaccini Moderna.
Vittoria e Comiso non sono più "zona arancione". Il provvedimento rinnovato solo a Francofonte

27 agosto 2021

 

Si è svolta stamattina in prefettura, una riunione che ha trattato il contenuto dell'ordinanza regionale n. 86 che entra in vigore domani, 28 agosto e ha la durata di 10 giorni, pertanto rimarrà in vigore fino al 6 settembre prossimo compreso. 

In sintesi, ecco i contenuti dell'ordinanza:

la mascherina è obbligatoria anche all'aperto;

Spostamenti:

i possessori di green pass possono spostarsi liberamente negli altri Comuni, dalle ore 5,00 alle ore 22,00;

chi non è in possesso di green pass, potrà spostarsi esclusivamente all'interno del proprio Comune tra le ore 5,00 e le ore 22,00, salvo che per comprovate esigenze di lavoro o di salute.

Dalle ore 22,00 scatta il coprifuoco, fino alle 5,00 del giorno successivo; i negozi saranno tutti aperti; aperti anche parrucchieri e estetisti; i centri commerciali saranno chiusi nei week end; ristoranti e bar chiusi, con possibilità di svolgere lavoro a domicilio, h 24;

i ristoranti possono fare asporto fino alle ore 22,00, mentre i bar, possono fare asporto fino alle ore 18,00.

Matrimoni e banchetti;

Sarà possibile solo la celebrazione del matrimonio civile o religioso, mentre sono vietate le feste post matrimonio, anche se in possesso del green pass.

Cultura spettacoli e sale scommesse rimarranno chiusi.

Chiusi anche cinema, teatri, musei e luoghi di spettacolo, sia all’aperto che al chiuso.

Spettacoli e rassegne già programmati sono sospesi.

Sport

è consentita l’attività sportiva di base all’aperto, nel rispetto delle norme di distanziamento sociale, senza alcun assembramento e senza l’utilizzo degli spogliatoi.

Sono chiuse le palestre, le piscine ed i centri benessere, tranne che per l'erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza o a scopo terapeutico.

Possibilità di allenamento per gli atleti, professionisti e non professionisti, che devono partecipare a competizioni di rilevanza nazionale riconosciute dal Coni.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo