mercoledì, 25 maggio 2022

Radio Sole News

Morire in solitudine, in ospedale, ai tempi del Covid. Lettera-appello dei parenti di un paziente deceduto
Lauda Europe, gruppo Ryanair, seleziona assistenti di volo a Comiso
11 maggio 2022   Sono state programmate per venerdì 13 e sabato 14 maggio a Comiso due giornate di recruiting per nuovi assistenti di volo che saranno effettuati da Lauda Europe, compagnia del gruppo Ryanair.   Le selezioni sa...
Comiso: finanziato per un milione e duecento mila euro il miglioramento sismico della scuola dell’infanzia “G. Mazzini”
Vittoria, Scuderi: "ci sono anche io fra gli indagati a causa di una multa per divieto di sosta"
Non hanno pagato tasse comunali, 10 consiglieri indagati a Vittoria
Ragusa: anziano si allontana da casa facendo perdere le tracce. Ritrovato dalla Polizia, che lo riaccompagna a casa sano e salvo

11 gennaio 2021

 

Nell’ultima seduta del consiglio comunale di Chiaramonte Gulfi di ieri i consiglieri Vito Pavone, Laura Lancia, Elvira Ballato, Giovanni Presti e Mario Cutello hanno occupato l’aula consiliare al termine dei lavori in ordine alla vicenda della mozione di sfiducia al sindaco Iano Gurrieri, unico punto all’ordine del giorno. I consiglieri Pavone, Lancia, Ballato, Presti, Cutello, Giardina, Gurrieri e Garretto (questi ultimi 3 collegati da remoto in videoconferenza) hanno votato favorevolmente la mozione e “A questo punto – si legge nella nota del consigliere Cutello – come disposto dalla legge regionale 17 del 2016 il sindaco e l’intero consiglio comunale sono da considerarsi decaduti”. A questo punto il Presidente del consiglio concede invece la parola alla segretaria comunale che suggerisce alla Presidente di rigettare la mozione di sfiducia al sindaco, votata da 8 consiglieri di opposizione su 12 in carica. Il presidente, dando ascolto al suggerimento della segretaria comunale – chiude il comunicato di Cutello – rigetta dunque la mozione e chiude subito i lavori”. I consiglieri occupanti dichiarano che fino a quando non verrà ripristinato il diritto del loro ruolo continueranno la protesta.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo