sabato, 25 giugno 2022

Radio Sole News

“Sulle ali della libertà”, premio di poesie in memoria di Alessandro Fariello
Bonus Sicilia: contributi a fondo perduto per imprese ricadenti nel territorio del GAL Terra Barocca. Domande dal 20 maggio al 6 giugno
Vigili del Fuoco recuperano capodoglio spiaggiato a Scoglitti
Vittoria, sabato la premiazione di ‘Ti POrto con me’ in memoria di Alessio e Simone D’Antonio
"Volevo vendicarmi della comunità vittoriese", così l'assassino di Bruna
Vittoria, Consiglio Comunale compatto: nuovo indirizzo per le zone blu

26 gennaio 2022

 

Terribile e insipegabile tragedia quella consumatasi questa mattina a Licata, in provincia di Agrigento. Un uomo ha infatti ucciso quattro familiari, tra cui una bambina di 11 anni e un ragazzo di 15, e poi si è ucciso. Secondo quanto ricostruito, Angelo Tardino, 48 anni, ha estratto l'arma e ha fatto fuoco contro l'intera famiglia: marito, moglie e i loro due figli minorenni, rispettivamente suo fratello, sua cognata e i suoi nipoti. A perdere la vita, infatti, Diego Tardino, la moglie Alexandra e i loro due figli di 11 e 15 anni, Alessia e Vincenzo. 

 

Secondo la procura di Agrigento, all'origine della tragedia vi sarebbero "motivi di interesse". Tra i due fratelli, secondo la ricostruzione dell'episodio, sarebbe scoppiata una violenta lite, l'ennesima, per questioni di spartizione delle aree coltivate. 

 

L'uomo dopo aver ucciso i suoi parenti avrebbe chiamato la moglie per confessarle l'accaduto e poi aveva deciso di costituirsi ma, mentre era al telefono con i carabinieri ha cambiato idea e si è sparato un colpo di pistola in testa. 

L' assassino è morto prima di entrare nel reparto di rianimazione al pronto soccorso del Sant'Elia di Caltanissetta. 

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo