sabato, 25 giugno 2022

Radio Sole News

“Sulle ali della libertà”, premio di poesie in memoria di Alessandro Fariello
Bonus Sicilia: contributi a fondo perduto per imprese ricadenti nel territorio del GAL Terra Barocca. Domande dal 20 maggio al 6 giugno
Vigili del Fuoco recuperano capodoglio spiaggiato a Scoglitti
Vittoria, sabato la premiazione di ‘Ti POrto con me’ in memoria di Alessio e Simone D’Antonio
"Volevo vendicarmi della comunità vittoriese", così l'assassino di Bruna
Vittoria, Consiglio Comunale compatto: nuovo indirizzo per le zone blu

27 gennaio 2022

 

“Il Comune di Vittoria ha fatto sapere che dal prossimo 1° febbraio partirà il servizio di mensa scolastica per gli alunni a tempo pieno della scuola primaria e dell’infanzia. I nostri dubbi, però, restano tutti e anzi sono aumentati”. Così il presidente del Movimento Ami-Autonomia Moderata Iblea, Marco Piccitto che già nei giorni scorsi aveva sollevato una serie di perplessità su quelle che, in quel momento, erano solo “voci di corridoio”. 

“L’assessore alla Pubblica Istruzione, Filippo Foresti- aggiunge Piccitto- dichiara che il servizio di distribuzione e confezionamento dei cibi sarà affidato ad una ditta esterna. Vista la velocità con la quale è stata scelta, e considerato che non lo precisa, presumiamo che vi sia stata un’assegnazione diretta del servizio… alla faccia della trasparenza e delle altre ditte che, magari, avrebbero potuto partecipare ad un bando o ad una gara!” 

Altro punto sul quale l’Ami focalizza la sua attenzione è il costo del servizio a carico delle famiglie: “abbiamo appreso dalla stampa- dichiara Piccitto- che sono state individuate quattro fasce di reddito (per reddito Isee inferiore a 2.652,00 il costo del pasto a carico dell'utenza è di 0,52 euro IVA inclusa al 4%per reddito Isee da 2.653,00 a 10.000,00 il costo del pasto a carico dell'utenza è di 1,56 euro IVA inclusa al 4%; per reddito Isee da 10.001,00 a 16.000 il costo del pasto a carico dell'utenza è di 2,60 euro IVA inclusa al 4%; per reddito Isee da 16.001,00  il costo del pasto a carico dell'utenza è di 3,12 euro IVA inclusa al 4%). Si tratta di cifre assurde- aggiunge Piccitto- che peseranno sulle tasche delle famiglie vittoriesi, già gravate da una crisi economica mondiale. Per non parlare del fatto che il servizio partirà come minimo a febbraio, senza contare che le famiglie hanno a disposizione pochissimi giorni per preparare tutta la documentazione necessaria ad usufruire del servizio che, a questo punto, durerà circa tre mesi”. 

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo