sabato, 25 giugno 2022

Radio Sole News

“Sulle ali della libertà”, premio di poesie in memoria di Alessandro Fariello
Bonus Sicilia: contributi a fondo perduto per imprese ricadenti nel territorio del GAL Terra Barocca. Domande dal 20 maggio al 6 giugno
Vigili del Fuoco recuperano capodoglio spiaggiato a Scoglitti
Vittoria, sabato la premiazione di ‘Ti POrto con me’ in memoria di Alessio e Simone D’Antonio
"Volevo vendicarmi della comunità vittoriese", così l'assassino di Bruna
Vittoria, Consiglio Comunale compatto: nuovo indirizzo per le zone blu

15 febbraio 2022

 

La Polizia di Stato di Modica ha arrestato 4 uomini accusati di rapine, furti ed estorsioni commessi tra luglio e settembre del 2019 tra Pachino, Noto, Rosolini e Modica. Sono in carcere gli indagati, 52, 42, 41 e 35 anni, destinatari della misura cautelare emessa dal gip di Siracusa su richiesta della Procura di Siracusa. Quest’ultima ha coordinato l’inchiesta denominata “Banda Bassotti”. Nel corso delle indagini è emersa la pericolosità della banda, che usava metodi violenti per compiere le rapine. E’ accaduto, ad esempio all’Ard Discount di Pachino. Qui la rapina aveva fruttato 2 mila euro, o all’Eurospin di Rosolini, da cui sono stati prelevati 1500 euro.

Oltre alle rapine ai due supermercati, nell’elenco dell’ordinanza del gip, Andrea Migneco, figurano: un tentato furto di un’autovettura commessa a Pachino nel mese di agosto 2019; un furto di un’Ape Piaggio commesso a Modica nel mese di agosto 2019; un furto aggravato di attrezzi agricoli di ingente valore, commesso a Noto nel mese di agosto 2019; un furto ed estorsione, con il cosiddetto “cavallo di ritorno”, di un veicolo, poiché i malviventi, dopo aver asportato il mezzo, costringevano il proprietario a versare una somma di denaro per riottenere il proprio mezzo.

Furto ed estorsione, anche in questo caso con il “cavallo di ritorno”, di un’autovettura, a Pachino nel mese di agosto 2019; furto aggravato di attrezzi agricoli a Marzamemi nel mese di agosto 2019.; furto aggravato avvenuto all’interno di un casolare avvenuto a Pachino nel mese di agosto 2019; furto aggravato di un motore marino per imbarcazione avvenuto a Marzamemi nel mese di agosto 2019; tentato furto di un mezzo cingolato commesso a Noto nel mese di agosto 2019. Rilevanti, secondo la polizia che ha condotto le indagini in questi ultimi due anni, sono stati il tracciamento degli spostamenti degli indagati attraverso le telecamere delle varie zone in cui sono stati commessi i colpi ma anche le intercettazioni tra i componenti della banda.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo