sabato, 25 giugno 2022

Radio Sole News

“Sulle ali della libertà”, premio di poesie in memoria di Alessandro Fariello
Bonus Sicilia: contributi a fondo perduto per imprese ricadenti nel territorio del GAL Terra Barocca. Domande dal 20 maggio al 6 giugno
Vigili del Fuoco recuperano capodoglio spiaggiato a Scoglitti
Vittoria, sabato la premiazione di ‘Ti POrto con me’ in memoria di Alessio e Simone D’Antonio
"Volevo vendicarmi della comunità vittoriese", così l'assassino di Bruna
Vittoria, Consiglio Comunale compatto: nuovo indirizzo per le zone blu

02 marzo 2022

 

E’ stato assolto l’ex carabiniere di 33 anni, unico imputato nel processo per l’omicidio del cuoco modicano Peppe Lucifora. La decisione è stata assunta giudici della Corte d’Assise di Siracusa. Per i magistrati giudicanti non è lui l’omicida e lo hanno assolto con la formula “per non avere commesso il fatto”. Nella precedente udienza la pubblica accusa aveva chiesto 16 anni. Il collegio ha fissato in 30 giorni il deposito delle motivazioni. Il processo è stato celebrato con il rito abbreviato. Peppe Lucifora, lo ricordiamo, fu trovato senza vita il 10 novembre del 2019 nella sua casa. Il corpo si trovava nella stanza da letto che era chiusa dall’interno. L’odierno imputato, ora assolto, fu arrestato nel giugno del 2020 con l’accusa di aver ucciso il cuoco per motivi passionali. Si ricomincia dunque da zero in un omicidio dai contorni mai fin troppo chiari che sconvolse una città intera e che ora resta ancora senza un colpevole.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo