mercoledì, 01 febbraio 2023

Radio Sole News

Commissione Mercato Ortofrutticolo di Vittoria, concluso l'iter
Il sindaco Francesco Aiello ha concluso l’iter delle procedure per la nomina dei componenti della Commissione del Mercato ortofrutticolo di Vittoria. L’ultima composizione risale al 2016 e secondo quanto disposto dal regolamento, i componenti rim...
Vittoria, FdI: “Via Lavore: semafori non funzionanti e strada dissestata. Un pericolo ignorato dall’amministrazione”
Via Lavore, già teatro di tragici incidenti, rappresenta ancora un oggi un grande pericolo. A denunciarlo sono i consiglieri Monia Cannata e Pippo Scuderi di Fratelli d’Italia che hanno presentato un’interrogazione per chiedere quali interventi s...
Comiso, al via oggi la festa liturgica in onore del Patrono
“Come ogni anno, San Biagio si ripropone a tutti come “festa di memoria” in quanto al nostro santo patrono si riannoda la vita stessa di tutta la comunità cittadina. La memoria custodita e tramandata si fa lode al Signore, “gloria e corona dei ...
Ordigno bellico trovato ad Acate, strada chiusa al traffico
Un ordigno della seconda guerra mondiale è stato ritrovato ieri pomeriggio ad Acate, precisamente sulla Provinciale 87 a circa 150 metri dall’incrocio con la statale 115 nel tratto Vittoria-Gela. La zona è stata chiusa al traffico con un’ordin...
Mercuriale agricola, botta e risposta fra Italia Viva e Amministrazione Comunale
“Finalmente, dopo 24 giorni dalla soppressione della mercuriale, il mondo agricolo ha ricevuto la giustificazione dei motivi da parte del delegato all’Agricoltura del sindaco. A nostro modo di vedere, le ragioni che l’Amministrazione illustr...
Ascoltaci a Gela
In FM 91.5 - 104.5, su WEB, Smartphone o Iphone http://radioplayer.eu/2020/radiosole/, su www.radiosole.eu e con Alexa Info 0932 861846, SMS, WhatsApp e Telegram 331 340 4213

21 marzo 2022

 

Giovanni Bruno, il marittimo pozzallese che da Kherson - dove era bloccato con la famiglia da 24 giorni - aveva lanciato ripetuti appelli chiedendo aiuto per lasciare la città, è ora al sicuro a Palanca, in Moldavia."Siamo salvi. Ieri sera siamo stati contattati da un giornalista di Radio Rai, Simone Zazzera. Adesso siamo in macchina con lui, si è offerto di accompagnarci". E' Giovanni Bruno a raccontarlo, non senza un pizzico di sollievo, all'AGI.

L'uomo - con la sua famiglia - era arrivato ieri ad Odessa dopo aver deciso di lasciare in automobile e in autonomia la città di Kherson. Il viaggio è stato dificile, da Kerson alla costa, raggiungendo la zona di Mycolaiv fino, appunto, ad Odessa. E' stato il lancio d'agenzia a mettere in moto il giornalista del Giornale Radio Rai. "Ho letto l'AGI che annunciava il suo arrivo ad Odessa e mi sono messo in contatto con Giovanni - afferma il giornalista Rai, Simone Zazzera -. Mi ha detto che non aveva un passaggio fino a Palanca, il punto di confine tra Ucraina e Moldavia più vicino ad Odessa, un'ora di macchina circa. Volevo raccontare questa storia e avrei potuto accompagnarlo. Con Artem, l'autista che mi aiuta qui in Ucraina, siamo andati questa mattina a prendere Giovanni, la moglie e la piccola bimba di 22 mesi. Li abbiamo accompagnati a Palanca".

Un tragitto di circa un'ora e mezza per i rallentamenti dei check point , almeno sei, con controlli superati senza problemi. Non c'è stata fila alla frontiera. Giovanni Bruno aveva comunicato alla Farnesina della sua intenzione di lasciare Kherson e si era messo in contatto con il consolato italiano a Odessa. L'ultimissimo tratto è stato percorso senza Artem perchè cittadino ucraino, non poteva passare il confine per la legge marziale in vigore che non permette agli uomini tra i 18 e i 60 anni di lasciare il paese. Zazzera ha salutato i Bruno oltre il confine ed è tornato indietro con Artem.

Podcast di Radio Sole

TROVACI SU:

logo profilo facebook  logo pagina facebook    logo gruppo facebook  logo twitter   logo youtube   feed

Sostieni la Radio

Grazie per il vostro contributo